post

Cali Roma Sprint24 approda alla finale contro i Boars

Sarà Boars Grosseto vs Cali Roma Sprint24, vincenti nelle semifinali, a giocarsi l’unico posto per la promozione in Serie B sabato prossimo a Grosseto. Con la vittoria per 16-8 sul Massa, il team di manager Marco Brandi centra la qualificazione alle finali nazionali nel campionato di Serie C; un finale di partita che ha dato il via ai festeggiamenti rossoblù e quello centrato in questa stagione conferma la caratura nazionale del baseball giovanile di Acilia e premia l’ottimo lavoro svolto dagli allenatori e preparatori, Nick Pupo, Brandi, Cella, Rivas e Diaz.
La cronaca della gara ha evidenziato l’ottima prestazione della squadra seniores del Cali Roma nei confronti del Seagul Massa; il largo punteggio finale (16-8) attesta la superiorità della squadra romana testimoniata, sia dal comportamento dei lanciatori (15 strikes-out effettuati, contro 2 subiti) con l’ottima prestazione del partente Spera, di Bardasi che lo rileva e del closer Alimonti arrivato dalla franchigia dei Lupi Roma insieme al catcher Sarrocco, sia da quello della difesa che ha chiuso la gara con nessun errore. Determinante anche l’attacco che ha messo a segno 15 battute valide (con tre “doppie” contro 9 degli ospiti). il Roster: Sarrocco 1/4 De Angelis M. 1/3 Angarica 2/5 Castillo 1/5 Marinelli 4/6 Pappalardo 1/5 Atturi 1/2 (Lorillo 2/4) De Angelis L. 2/3 Gambacorta 0/2 (Cappelli 1/2) e a disposizione Sermarini, Baronati, Benvenuti.
L’intervista a manager Marco Brandi:“Poche ore di pausa prima di rituffarsi nella mischia, prima di vedere cosa succederà a Grosseto sabato 24 dalle 14:00. Siano in finale e in un ottimo momento di forma dimostrato in queste due ultime gare e in quasi tutta la regular season. Prossimo match, la trasferta in Toscana, quella di Grosseto, da affrontare con la medesima carica agonistica e la volontà di tornare nella capitale con un ulteriore successo.”
post

Da Bologna è Claudio Scotti lo “Scudetto” del Cali Roma

Il nostro Claudio Scotti, cresciuto nelle giovanili del Cali Roma e in prestito alla Fortitudo Bologna, è Campione d’Italia nelle Italian Baseball Series per il secondo anno consecutivo. Nelle finali, Claudio è stato lanciatore partente in gara6 contro il San Marino, tenendo testa al partente dei Titani Fernando Baez, autore di una no-hitter, ma sopratutto scontrandosi con la rabbia dei sanmarinesi, sotto di 3-2 nella series. L’incontro sembrava poter essere ancora una volta stregato per il San Marino che nel primo inning incassava l’1-0, ma si trattava dell’unico squillo per i campioni in carica. Il San Marino, infatti, non ci stava a farsi spaventare e provava a mettere nei guai Claudio Scotti già dal primo inning, con Federico Celli che vinceva il lungo duello con Scotti guadagnandosi una base su ball dopo otto lanci. Con un eliminato, ed un lancio basso su Angulo, il vincitore della Tripla Corona di battuta voleva troppo, cercava la rubata in seconda ma scivolava male, venendo quindi eliminato. Il San Marino tornava in base con Angulo (base su ball), ma questa volta Scotti tornava a lanciare strike ed il ritrovato Mattia Reginato finiva al piatto. I Titani negli inning successivi prendevano le misure a Scotti e riuscivano a rimontare, ma nel quarto inning Claudio s’infortunava ed è stato costretto a lasciare la gara dopo appena due lanci. Gara6 continuava e il San Marino si manteneva in vita forzando gara7 grazie al successo in rimonta per 6-1. Nella spettacolare e decisiva gara7 del 30 settembra scorso, Unipolsai Fortitudo Bologna si conferma micidiale e difende il suo scudetto cucendosi sul petto il tredicesimo tricolore, il terzo consecutivo ed il secondo di fila per Claudio Scotti, vinto a Serravalle contro il San Marino. La squadra di Daniele Frignani prima rimonta, poi allunga ed infine resiste all’estremo tentativo sammarinese vincendo con il risultato di 6-5. Le prestazioni di Claudio Scotti sono state seguite in diretta da tutto lo staff e i tifosi del Cali Roma Baseball & Softball, il manager Marco Brandi racconta la crescita di Claudio:“E’ nato e cresciuto insieme a noi, sul campo di Acilia, insieme a tanti ragazzi che militano ancora nel Cali Roma Sprint24; le sue doti gli hanno fatto guadagnare l’accesso all’Accademia Italiana del baseball e del softball della FIBS nell’annata 2013/14 e successivamente la partecipazione ai mondiali juniores 2015, quando è stato notato dagli scout MLB dei Pittsburg Pirates, firmando nel 2016, non ancora diciottenne – dopo essere stato nuovamente “osservato” in Florida a marzo nelle file della All Star Europa – un contratto nel baseball professionistico che gli ha permesso di esordire da Rookie, nella Gulf Coast League, con 5 presenze (5.2 ip, 0 W, 1 L, ERA 3.18) e nell’anno successivo di tirare 13.1 riprese in 8 incontri disputati in qualità di rilievo (1 W, 1 L, ERA 2.70). I Pirates hanno valutato la sua “fastball” sulle 89/92 miglia. Nella stessa stagione il debutto in nazionale maggiore, contro l’Olanda, durante le European Baseball Series. Nel 2018 una esperienza in massima serie con il Città di Nettuno, tirando proprio contro la UnipolSai Fortitudo in semifinale scudetto, dopo aver lanciato complessivamente 12 riprese in 9 incontri di regular season (ERA 5.25). Da rimarcare anche la precedente stagione 2016, disputata in prestito con Anzio in serie A federale: 20.1 riprese in 6 gare di regular season (4 da partente), 1 W, 1 L, ERA 1.77. Con il passaggio al team bolognese abbiamo messo a disposizione un giovane prospetto di formazione italiana e di grande valore, che ha consentito di arricchire un pitching staff di prestigio, utile per difendere il titolo tricolore già dal 2019 e puntare a far bene in coppa dei campioni. Claudio ha potuto proseguire a Bologna il percorso di crescita, avvalendosi delle competenze dello staff tecnico biancoblù, con l’obiettivo di consolidare i punti di forza, descritti da un’importante struttura fisica e una “dritta” notevole e certamente “di categoria”, migliorando il controllo e la varietà dei lanci. Oggi per noi del Cali Roma è gioia e vanto vederlo conquistare e festeggiare il secondo scudetto consecutivo nelle file della Fortitudo. Claudio non ha mai avuto un modello particolare di lanciatore al quale ispirarsi, si è molto informato sull’esperienza avuta da chi l’ha preceduto in questa avventura e ha seguito quello che hanno fatto gli altri pitcher italiani, sia in Italia che negli U.S.A., e ha saputo attendere lavorando sodo. Auguri Claudio da tutti noi, ti aspettiamo a braccia aperte sul nostro Rainbow Field di Acilia per festeggiare insieme.”

Foto di Lauro Bassani

post

Cali Roma Sprint24 alla conquista dei playoff

Settimo turno di campionato per il Cali Roma Sprint24 nel campionato di Baseball serie C. Per il team di manager Marco Brandi, nell’impegnativa trasferta di Latina, potrebbe essere una domenica di grande festa, mantenendo il primato e staccando in classifica il Salerno, unica società che ancora può contendere ai romani la leadership del girone e i conseguenti Play Off per la promozione in serie B. Attualmente il Cali Roma Sprint24 guarda tutti dall’alto e può amministrare il vantaggio sui Salernitani, attesi dalla visita dei Lions Nettuno. Se il Cali vincerà sarà matematicamente irraggiungibile e potrà festeggiare senza attendere i recuperi delle inseguitrici, ritornando così ad assaporare un baseball di più alto livello. Da evitare assolutamente un passo falso, che consentirebbe al Salerno di avere ancora qualche chanche. Grazie all’attenta preparazione fisica e l’impegno di Leonardo Mallimaci, fisioterapista della squadra, il Cali Roma Sprint24 è pronto a affrontare l’obiettivo promozione, mettendo a frutto quanto fatto per ripartire dopo i ritardi causa Covid. Se così fosse, si prospetta un finale di stagione molto avvincente e con diverse squadre determinate a passare il turno per arrivare ai Play Off. L’obiettivo della squadra, ormai leitmotiv per tutta la formazione, è vincere il campionato per passare il prossimo anno al campionato di Serie B.

post

Le nostre Caligirls nei team di Softball Italia e Europa

Per alcune Caligirls è terminato il campionato italiano di Softball: nella serie B, Erica Salvi, Marta Salvini e Lavinia Baratti nelle file del Metropolitan Softball Club di Cagliari, hanno contribuito alla promozione nella serie A2 2021, con un campionato condotto fin dall’inizio sempre a punteggio pieno, superando la concorrenza di squadre continentali più titolate. La squadra è stata affidata al manager Antonio Filosa, tecnico nativo di Anzio già da alcuni anni attivo in Sardegna, che vanta anche un passato di giocatore nel Nettuno campione d’Italia e d’Europa di baseball. Alessia Brandi e Sara De Luca sono state protagoniste nel campionato di serie A2 con la Taurus Old Parma, qualificata ai play-off promozione, confermandosi capolista del proprio girone; in semifinale hanno incontrato il Nuoro in una serie di cinque gare al cardiopalma per accedere alla finalissima. Si è decisa  solamente al termine alla quinta sfida, favorevole al Nuoro di misura per 1-0 all’extrainning. Priscilla Brandi ha lottato insieme alle Blue Girls Bologna per l’accesso alle semifinali di A1 Softball, tre battaglie contro Rheavendors Caronno, in cui milita la nostra Benedetta Scotto, favorevoli a quest’ultima. La Rhea di Benedetta ha dovuto affrontare in semifinale il Saronno della nostra Giulia Longhi, partente indubbiamente con i favori del pronostico, che si è aggiudicato l’accesso alla finale. E proprio stasera, tempo permettendo, Giulia Longhi sarà impegnata a Bollate nella prima sfida di finale di Italian Softball Series a caccia dello scudetto. L’orgoglio del presidente Consuelo Terrevoli:”Il Covid ci ha messo i bastoni tra le ruote ma abbiamo comunque dato alla maggior parte delle nostre atlete l’opportunità di giocare e di rinforzare i roster di tutta Italia / Europa partendo da Priscilla Brandi alle Blue Girls, Longhi Giulia al Saronno, Benedetta Scotto al Caronno, Annagiulia Mancini Valencia, Alessia Brandi e Sara De Luca alle Old Parma, Lavinia Baratti e  Erica Salvi, insieme a Marta Salvini con le Metropolitan Cagliari. Come società, stiamo valutando di riportare tutte le nostre ragazze a casa, se pur per un solo weekend, formando un dream team che incontrerà in un triangolare due società di serie A1. I nostri coach Stefania Mancini ed Annalisa Bellomo lavorano senza sosta con il settore giovanile per il futuro di tutto il nostro movimento.”

post

Vittoria e primato per il Cali Roma Sprint24

Copertina dedicata a Gabriele Spera e Leonardo De Angelis, che insieme ai compagni del Cali Roma Sprint24 hanno battuto i Lions per 2-1. I ragazzi di manager Marco Brandi strappano la vittoria in 9 riprese, all’ultimo respiro, contro i ragazzi dei Lions, al termine di una partita per palati fini, caratterizzata da prestazioni da incorniciare di Gabriele Spera e Leonardo De Angelis e interpretata in maniera impeccabile dagli arbitri, capaci di dare ai pitcher un’area dello strike consistente. Per raccontare la partita è necessario partire da Spera, protagonista di 5 inning perfetti, zero punti subiti, duranti i quali Gabriele Pappalardo segna il punto del vantaggio al primo inning, grazie anche alla splendida prestazione in battuta di Aurelio Angarica; la ciliegina arriva con Leonardo De Angelis, capace di un homer interno che fa esplodere il pubblico presente, 2-0. Il rilievo Pierluigi Marinelli contiene la furia dei Lions, mai domi, che riescono ad accorciare le distanze nella sesta ripresa, tenendo viva la speranza di ribaltare il risultato fino alla fine. Il finale palpitante non deve naturalmente togliere nulla ai ragazzi di Nettuno, provano il tutto per tutto ma vengono magistralmente controllati da closer Manuel De Angelis, che si presenta in pedana con grande personalità e da catcher Luca Cappelli che, con la sua regia, controlla tutti e nove gli inning da casa base. Finisce così 2-1 per il Cali Roma Sprint24, un bel pomeriggio di baseball tra gli applausi di tutti gli appassionati.

post

Benedetta Scotto alle semifinali di A1 Softball

Vigilia di semifinale per la nostra Benedetta Scotto in prestito al Caronno. L’esterno sinistro Caligirls sarà protagonista domani nelle file del Caronno nella prima serie di semifinale contro il Saronno. Dopo la battaglia in quel di Pianoro contro le Bluegirls, che ha visto la Rhea vittoriosa nello spareggio playoff, domani dalle ore 17:00, gara 1 sarà lo start di semifinale A, derby della “varesina” con Saronno, preludio per altre battaglie. 

post

Si riparte con le Caligirls

L’attesa è finita, ormai alle spalle il lockdown e nell’attesa del ritorno in squadra delle atlete in prestito, sabato 12 settembre dalle ore 14:30 sul diamante del “Rainbow Field”, le nostre ragazze del Softball si raduneranno in vista della nuova stagione 2020/21. Inaugureremo così l’inizio di un mese all’insegna di tornei e amichevoli. Ottobre sarà per le nostre Caligirls il mese della ripartenza e della rinascita, con una stagione che si preannuncia ricca di novità, con l’inserimento in squadra di alcune talentuose atlete straniere. Abbiamo tutto il tempo davanti per rilanciare e rimettere in campo una grande squadra di ragazze vincenti. Mentre in questo mese di settembre faremo il tifo per le nostre atlete in prestito a caccia del titolo nazionale nei rispettivi campionati, tra cui nella massima serie, Giulia Longhi a Saronno, Priscilla Brandi a Bologna e Anna Giulia Mancini a Valencia. Prossime ai playoff anche Benedetta Scotto a Caronno, Alessia Brandi e Sara De Luca a Parma e il trio Marta Salvini, Erica Salvi e Lavinia Baratti a Cagliari con le Metropolitan.
post

Le nostre Caligirls, brillano a Caronno, Parma e Cagliari

Benedetta Scotto a Caronno, Alessia Brandi e Sara De Luca a Parma e il trio Marta Salvini, Erica Salvi e Lavinia Baratti a Cagliari con le Metropolitan: ecco le nostre Caligirls in prestito ai team enunciati nei campionati seniores di softball. Benedetta impegnata negli spareggi del massimo campionato di A1, Alessia Brandi e Sara De Luca hanno appena conquistato l’accesso ai playoff A2 con il Taurus-Donati Gomme Old Parma, con un big match del fine settimana a Macerata, mentre Marta Salvini, Erica Salvi e Lavinia Baratti, ingaggiata per i playoff, con le Metropolitan, capaci di dieci vittorie in altrettante partite per mettere in cassaforte il titolo regionale. Così il Metropolitan Cagliari si è aggiudicato la serie B di softball e conquistato l’accesso ai playoff promozione con tre giornate d’anticipo. Orgoglio del Cali Roma Girls, le ragazze entreranno a breve nel vivo della stagione agonistica nei mesi di settembre/ottobre, a caccia del titolo nazionale nei rispettivi campionati.

post

Cali Roma Sprint24 batte il Latina 12-8

Balzo in classifica dei ragazzi di Acilia, primato con tre partite vinte e una persa, con un rush finale da brivido. Bella partita dal buon valore tecnico ha visto impegnate nel pomeriggio di ieri il Calì Roma contro il Latina Baseball al Rainbow Field di Acilia. Ci sono voluti tutti e nove gli inning per stabilire la vittoria del Calì Roma che ha faticato a contenere il gioco dei nerazzurri che in più di qualche occasione hanno incalzato gli avversari ma che non hanno saputo mantenere il vantaggio parziale a proprio favore sul punteggio di 8 a 5. La squadra di casa, infatti, negli ultimi due inning ha prima portato l’incontro in parità e poi ha segnato i quattro punti della vittoria con la gara conclusa con il risultato di 12 a 8.

post

Esordio vincente per il Cali Roma Spint24, battuto il Salerno 19-7

Finisce 19-7 per il Cali Roma Sprint24 la prima gara a Acilia di questo campionato 2020 contro Thunders Salerno. E’ stata una bellissima gara, regalando spettacolo già nel corso dei primi cinque inning, in cui la difesa romana non ha concesso punti agli ospiti, facendo prevedere una fine anticipata del match, che si è verificata, puntualmente, all’inizio della settima ripresa. Sopratutto assistere alla ripartenza del baseball come per il softball, una gara ufficiale: un battesimo niente affatto scontato un paio di mesi fa. La terra rossa, l’erba e poi la partita…è stato un piacere per tutto il movimento del batti e corri, molto speciale per la presidenza e lo staff del Cali Roma che ha presentato un ex catcher, Lazaro Martin Diaz, coach, insieme a Salvador Cella e Alberto Rivas, un mix di scuola cubana e venezuelana che con il fisioterapista Leonardo Mallimaci, vanno a completare lo staff tecnico della squadra. L’esordio in prima squadra di Manuel e Leonardo De Angelis, Gabriele Spera, di Lo Rillo, Castillo, Biasin e Baronati, insieme ai veterani Pappalardo, Angarica, Marinelli, Atturi, Cappelli, Gambacorta, Sermarini, Bardasi e Alfano, è stato entusiasmante, tanto da far dimenticare il travagliato “Summer Training” che ha coinvolto tutto lo sport italiano. Il Cali Roma Sprint24 sarà di nuovo in scena questa domenica 19 luglio, sempre al “Raimbow Field” di Acilia, contro Rams Viterbo dalle ore 15:00.

 

 

 

 

post

Nastri di partenza per il Baseball & Softball del Cali Roma

L’amichevole di lusso tra Cali Roma e Lupi Roma di domenica scorsa al Raimbow Field di Acilia, ha dato il via alla stagione del baseball romano. Rigorosamente vietato al pubblico, la prima gara di un tanto breve quanto insolito “summer training”, ha visto le due squadre dividersi la posta e nonostante il lungo periodo di stop forzato, hanno dato ottimi segnali sia in attacco che in difesa. Molti i giovani in campo tra le due squadre, un bel premio per i sacrifici che tutti i giocatori e le società hanno fatto per mantenere unite le squadre e presentarsi al meglio all’imminente inizio dei rispettivi campionati. Il Cali Roma Sprint24 sarà protagonista in casa, domenica 12 luglio, nella sfida contro i Thunders Salerno alle ore 15:00. Invece il Softball romano ha visto protagoniste le Caligirls negli impegnativi allenamenti stagionali e attende gli sviluppi delle squadre partecipanti al campionato, con l’alternativa concreta di disputare una serie di amichevoli e tornei, triangolari e quadrangolari, che vedranno la partecipazione delle squadre del centro sud italiano. 

 

post

Dona il 5×1000 alle Caligirls

Aiutare la “ASD Cali Roma Girls” significa sostenere un gruppo di ragazze, una realtà sportiva che si propone come scopo quello di assumere lo sport come strumento attivo per una strategia di prevenzione, di formazione e di educazione continua, attraverso l’attività che abbia come obiettivo l’espressione ed il miglioramento della condizione fisica e mentale, la socializzazione e/o il conseguimento di risultati in competizione a tutti i livelli. Puoi inserire il codice fiscale 97691460584 della “ASD Cali Roma Girls” nella tua dichiarazione dei redditi, nella sezione “sostegno alle associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi del CONI a norma di legge che svolgono una rilevante attività di interesse sociale”.

post

Roma: Baseball e scuola, un fuoricampo per lo sport

“Il benessere psicofisico e le parità sociali”

Nasce ad Acilia una nuova ed entusiasmante realtà, la Lega delle Scuole, grazie all’ intuizione ed alla sinergia del Cali Roma Baseball & Softball e dei Lupi Roma.
L’obbiettivo, finora pienamente raggiunto, è quello di riaccendere la passione per il Baseball e il Softball e di verso la scuola permettere a tanti bambini di praticare uno sport a costo zero, grazie allo straordinario lavoro del Club Manager Pietro Felici, degli allenatori ed al supporto dell ASC (Associazione Sportiva Confederata) che ha fornito le risorse per mettere in campo questo progetto. Si uniscono alla Lega anche il Direttore scolastico Francesco Ricciardi e la professoressa Fucile dell’Istituto “Aristide Leonori”, e la professoressa Cuffani dell’ Istituto “Carotenuto”, l’Assessore allo Sport del X Municipio Silvana di Nicolò, presente fin dal primo giorno in questa iniziativa che insieme a tutti noi sta vedendo crescere da vicino e che proprio grazie a questo rapporto di collaborazione ha capito l’importanza sociale di questo progetto fortemente voluto da Marco Brandi, Dirigente del Cali Roma Baseball & Softball 1972: “Abbiamo pensato di capovolgere totalmente il punto di vista, lavorando per far si che la scuola creasse la propria squadra, dove i bambini abbiano la possibilità di rappresentare il proprio Istituto in un vero e proprio campionato, speriamo in questo modo di rafforzare anche il giusto senso di appartenenza degli studenti verso la scuola stessa e al tempo stesso creare vivai con nuove generazioni di giocatori di baseball. Come società quest’anno abbiamo fatto un passo indietro con le prime squadre di serie B Baseball e serie A2 Softball, con la decisione di destinare le nostre risorse ai settori giovanili, il nostro obbiettivo è di creare con questo sistema già nella prossima stagione un campionato a 8 squadre Under12, sperando di dare con questo lavoro sul territorio romano, un piccolo contributo alla Federazione Italiana coinvolgendo tanti bambini a fare questo sport.”
La Lega delle Scuole è riservata a tutti i bambini dai 7 ai 12 anni, Categoria Esordienti Mista in un campionato che durerà da Marzo a Giugno, non è un caso che prenderà il via l’ 8 Marzo nel giorno dove si ricordano le conquiste sociali, economiche e politiche, per combattere sia la discriminazione che le violenze di cui le donne sono state e sono ancora oggetto in quasi tutte le parti del Mondo. La giornata internazionale dei diritti della donna, sarà l’opening day della prima Baseball League di Roma all’insegna dei diritti come allo sport di tutti i bambini.

post

Si riparte dai nostri giovani atleti…

Una nuova stagione sta per ricominciare e con essa riparte un nuovo lavoro che riporterà al centro del  progetto i giovani di Acilia e del litorale Romano. Mentre la seniores “Caligirls” del softball prosegue la preparazione atletica per affrontare il campionato di serie B, altri sviluppi iniziano a fiorire per il baseball del Cali Roma.

“A volte bisogna saper fare un passo indietro per poter raggiungere degli obiettivi importanti”, queste le parole del direttore sportivo e Manager  Marco Brandi della prima squadra: quest’anno, d’accordo con la società, abbiamo pensato di investire nel settore giovanile convogliando tutti i nostri sforzi sui nostri giovani; ci siamo resi conto che togliendo quei 3 o 4 giovani importanti come Luca cappelli, Luca Gambacorta Cristiano Atturi e Miguel Agramonte, purtroppo non c’è stato quel giusto ricambio generazionale, quella squadra che nel 2011 ha vinto la coppa italia e che nel 2012 si e’ guadagnata la serie B (sul campo) ormai non esiste più, tranne l’esterno utility Michele Sacco, forte slugger, e prima base Aurelio Angariga, per il resto si e’ concluso un ciclo, ci è sembrato innaturale continuare a snaturare una squadra che rappresenta un municipo romano, una città con la metà dei giocatori provenienti da altre società.

E’ arrivato il tempo di creare un nuovo ciclo, di dare più spazio a tanti giovani del nostro municipio e a quelli che stanno uscendo dal settore giovanile; ora toccherà a loro dimostrare di avere le capacità tecniche per tornare ad alti livelli, per questo ripartiamo dalla serie C, ripartiamo dalle basi. Stiamo costruendo quello che mi auguro costituirà uno dei molteplici esempi di sviluppo, attraverso la collaborazione con ASC (ente di promozione sportiva) e le scuole del Municipio e con tutti coloro che possono aiutare il movimento ad avere grande partecipazione ed a riaccendere tanti piccoli focolai del Baseball e del Softball.

La nostra rinnovata energia e la voglia di fare per il nostro sport ci ha condotto ad una svolta, ripartiamo dai giovani con il progetto ASC school baseball league per promuovere una esperienza positiva, che avvicini gli alunni allo sport e il mondo dello sport a quello della scuola, per creare opportunità di movimento e socializzazione per i bambini e ragazzi di diverse età con un campionato under12 tra le scuole del X^ Municipio, under15 e serie C federale con il baseball ed un campionato federale di serie B e under13 per  quanto riguarda il Softball.

Il Roster a disposizione dello Staff tecnico, composto da Marco Brandi e Nick Pupo, ha ricominciato a lavorare mercoledì 15 Gennaio per la preparazione atletica, sotto lo sguardo attento del Maestro Stefano corsetti del CTA Circuit Training per ricominciare una nuova avventura.

Una nuova stagione sta per cominciare e con la Convention 2020 del Baseball e del Softball italiani in corso, auguriamo agli appassionati una splendida stagione!!!

post

Grande successo del Softball Clinic al Cali Roma

Nonostante le avverse previsioni meteo dei giorni scorsi, tutte le partecipanti al Softball Clinic ci hanno creduto fino all’ultimo e sono state premiate! Cinquanta ragazze, uno staff di tutto rispetto e il magico gioco del Softball è servito. L’entusiasmo del presidente delle Caligirls, Consuelo Terrevoli:

“Lo staff del Clinic, guidato da Marina Centrone, Priscilla Brandi, Eva Trevisan e Giulia Longhi, ha dimostrato tutta la sua passione per il Softball, mettendo a disposizione l’esperienza tecnica ed i valori sportivi a tutte le ragazze ed ai coach, un grande gesto per il movimento sopratutto in una regione dove c’è grande carenza….ci auguriamo che nella prossima edizione alla quale già stiamo lavorando, partecipassero tutte le ragazze laziali, prendendo esempio da chi ha affrontato di petto il meteo e grandi distanze come ad esempio le atlete ed i coach delle Pantere Lucca ed Il Grosseto, le Lupette di Roma, Montefiascone, ed il Macerata a cui va tutto il nostro ringraziamento. Sono piccoli mattoncini che tutti dovremmo mettere insieme per far tornare il Softball sui campi del centro sud d’Italia.”

il Softball Clinic ha fornito alle atlete esercitazioni specifiche per migliorare: lancio, ricezione, difesa e attacco. Ha rafforzato i principi del Softball facendo vivere alle cinquanta ragazze un’esperienza unica e all’aperto. L’intera struttura messa a disposizione dal Cali Roma è stata suddivisa in diverse zone, dedicata ciascuna a un aspetto specifico del gioco; le sessioni sono state un equilibrio tra istruzione, lavoro di abilità ed esercitazioni, con le atlete che hanno appreso gli ultimi metodi di allenamento e tecnica, senza farsi mancare una sessione extra di domande e risposte. Appuntamento al prossimo Softball Clinic.

post

Imparare il Baseball e Softball giocando con “ASC Instructional Baseball League”: l’intervista a Marco Brandi

Il Baseball e il Softball sono sport che fa parte di quelli relegati a “sport minori”, ma che per quanto riguarda la loro capacità di educare, e di crescere un giovane, non sono minori a nessun’altro. Negli ultimi anni il Cali Roma Baseball & Softball ha fatto leva su queste caratteristiche, ed ha compiuto sforzi notevoli, sia dal punto di vista economico che organizzativo, nel tentativo di trasformare il Baseball e Softball da “sport minori” a “sport emergenti”, ampliandone in particolar modo quello dell’attività giovanile. E’ nato così un progetto di sviluppo e oggi Marco Brandi ci presenta la ASC Instructional Baseball League:

“La costituzione di una nuova Lega di Baseball  denominata  ASC INSTRUCTIONAL BASEBALL LEAGUE nasce  per molteplici motivi.

Questa nuova Lega e’ un opportunità per il territorio, potrebbe diventare il collante che andrà a ricucire lo strappo tra municipio, scuole e associazioni sportive dovuto anche alla chiusura di eventi come ad esempio i “giochi della gioventù” .

“Abbiamo pensato di rimettere le scuole al centro del progetto,  selezionando e formando squadre che rappresentino la scuola stessa, organizzando in nome di questa nuova lega di baseball e con l’aiuto dell’A.S.C. (Associazione Sportiva Confederata) un vero e proprio Campionato Under12 che iniziera’ sabato 7 Marzo tra le scuole dei Municipi Romani.

Il Progetto ha anche un grande impatto sociale che permetterà a tanti bambini di praticare sport per 9 mesi l’anno grazie all’impegno dell’ASC e alla ASD Cali Roma 1972 che ha messo a disposizione il suo impianto, le sue strutture ed i suoi Coach e grazie ad un gruppo di persone che hanno creduto in questo progetto come l’avvocato Massimo Vergara, il veterano Dirigente sportivo Pietro Felici e l’esperienza di Vito Cultraro.

Il progetto è rivolto alle scuole primarie (quarta e quinta elementare) e secondarie (prime Medie) del comune di Roma.

Chiaramente l’idea di questo progetto nasce anche per la sopravvivenza del nostro sport, alla fine dell’estate con Massimo, Pietro e Vito ci siamo guardati intorno e abbiamo visto che a Roma dentro e fuori il Grande Raccordo Anulare (circa quattro milioni di abitanti) rispetto a tre anni fa di fatto sono rimaste solo due società i Lupi Roma ed il Cali Roma, poi ci sono delle belle realtà come i Red Fox, le Talpe che sono squadre amatoriali e i brewers iscritti alla serie C ma tutti  senza settori giovanili e prime squadre di livello. Abbiamo preso coscienza di tutto questo ci siamo rimboccati le maniche e abbiamo capito che è nostro dovere provare a  far tornare tanti bambini sui campi da baseball,  vorremmo solo far divertire i bambini, senza l’ansia di sbagliare qualche parte burocratica federale vedendoci recapitare multe o squalifiche… ci piacerebbe con questa nuova lega ‘sganciata’ da vincoli e regole federali  far tornare semplicemente tanti bambini a giocare a baseball e softball  creando parallelamente comunque grossi vivai a cui attingere per futuri campionati federali.

Crediamo che questa amministrazione federale cosi come quelle future, debbano prestare molta più attenzione alla “Base della Piramide” mettendosi a disposizione e creando i presupposti per assistere ed aiutare le Società Italiane che visto il periodo storico fanno tanta fatica e tanti sacrifici per mandare avanti questo movimento.

Sappiamo tutti che praticare sport sia un diritto di ogni bambino, quando non ci sono i presupposti per garantire questo diritto allora credo che spetti a noi associazioni sportive, alla federazione, agli enti di promozione sportiva, alle istituzioni ai dirigenti scolastici organizzarsi affinchè questo diritto venga garantito ad ogni bambino.

Il lavoro svolto fin qui ci ha portato all’inaugurazione di questo nuovo progetto, condiviso dall’ASC e dai dirigenti scolastici della Leonori, della Carotenuto e dalla Mozart che hanno capito l’importanza di questo passaggio, di questa opportunità dove i ragazzi avranno l’onore e l’onere di rappresentare la propria scuola in un vero e proprio campionato dove la scuola stessa attraverso i propri studenti sarà al centro di questo nuovo progetto sportivo.

Io credo che aldilà dei trofei che rimarranno nelle bacheche delle scuole, l’esperienza che questi ragazzi vivranno, le sconfitte cosi come le vittorie che conseguiranno aiuteranno certamente questi bambini di oggi ad essere uomini migliori domani e mi auguro che questa esperienza rimarrà memoria indelebile di un periodo o di una lunga carriera stampato per lungo tempo nella propria vita.”

 

 

 

 

 

 

 

post

Grande partecipazione al Cali Roma per il secondo appuntamento de “ASC Instructional Baseball League”

Si è svolto al Cali Roma Baseball & Softball il secondo appuntamento de “ASC Instructional Baseball League”. Domenica 27 ottobre, cerimonia di apertura con il responsabile I.B.L settore scuole Marco Brandi e l’ Assessora a Cultura, Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi, Silvana Denicolò che hanno illustrato il “Progetto Baseball Scuole:

PROGETTO BASEBALL SCUOLE

A.S.C. (Ente di promozione sportiva) insieme alla A.s.d. Cali Roma Baseball & Softball propone un progetto rivolto alle scuole primarie nel Comune di Roma, con lo scopo di far conoscere e diffondere il gioco del baseball, in relazione all’ età, le capacità, le esigenze di bambini e ragazzi dagli 8 agli 11 anni. LA.S.C.  metterà a disposizione i coach del Cali Roma Baseball che selezioneranno tra le quarte e le quinte una o piu squadre che parteciperanno ad un campionato rappresentando il vostro istituto scolastico . Tutto il materiale verrà messo a disposizione dalla ASC stessa.

 FINALITÀ GENERALI DEL PROGETTO

 Promuovere un esperienza positiva, che avvicini gli alunni allo sport e il mondo dello sport a quello della scuola, per creare opportunità di movimento e socializzazione per i bambini e ragazzi di diverse età. Stimolare e consolidare, nei giovani, l’abitudine alle attività sportive e al movimento considerata come fattore di formazione umana e di crescita civile e sociale. Utilizzo delle attività motorie come strumento di aggregazione ed innalzamento culturale . Dare impulso a Proficue collaborazione scuola-territorio nell’ambito dell’autonomia scolastica.

 COMPETENZE ATTESE

 Sviluppo degli schemi motori di base e delle capacità coordinative. Conoscere e praticare il Minibaseball, il baseball, il softball e conoscerne le principali differenze. Buona disposizione al rispetto delle regole, dell’avversario, dei compagni. Visione dello sport come sana abitudine di vita e di positivo inserimento sociale.

METODOLOGIA DIDATTICA

 L’impostazione metodologica didattica sarà uniforme ai principi dell’insegnamento modulare per cui ogni unità prevederà il passaggio al livello successivo e superiore solo in caso di conseguimento delle abilità del precedente, secondo un percorso individuato sulla base dei livelli di competenze motorie iniziali degli alunni. L’impostazione metodologica didattica proporrà contenuti capaci di far realizzare continui progressi agli alunni, sia sul piano delle competenze motorie, sia su quello della competenza del gioco.

 CONCLUSIONE DEL PROGETTO

 Il progetto “Baseball” porterà alla formazione di una vera squadra di almeno 15 bambini che parteciperà al primo campionato provinciale interscolastico che aderisce alla ASC INSTRUCTIONAL BASEBALL LEAGUE. Saranno previsti n.2 allenamenti settimanali della durata di un’ora e mezza: il primo a seconda delle vostre esigenze, all’interno della struttura scolastica, il secondo presso il campo comunale del Cali Roma Baseball & Softball sito in via Amedeo Bocchi (Acilia). La Quota individuale e di euro 10,00 per liscrizione che comprende tessera ed assicurazione annuale. L’appuntamento per il primo incontro ed il primo allenamento della stagione e previsto per Sabato 19 ottobre alle ore 10,30 presso il campo sportivo in via amedeo bocchi (fronte posta San Giorgio) e terminerà l’ultima settimana di Luglio.

 

 PER INFORMAZIONI E CHIARIMENTI

 Responsabile I.B.L. Settore scuole Roma

MARCO BRANDI

Cell. 3356988475

e-mail Marco.brandi1970@gmail.com

post

Al Cali Roma l’evento “ASC Instructional Baseball League”

E’ partita sabato 19 ottobre la prima fase con i primi 80 bambini di quattro scuole elementari della periferia sud di Roma (tutte del X^ Municipio) che rappresenteranno i propri istituti scolastici,  una nuova Lega denominata ASC Instructional Baseball League, con l’obbiettivo di diffonderla sul territorio urbano ed extraurbano. Domani, domenica 27 ottobre, altro appuntamento e considerata l’importanza dell’evento, il Municipio Roma X sarà rappresentato dall’Assessora a Cultura, Sport, Politiche Giovanili e Grandi Eventi, Silvana Denicolò, che ha già provveduto personalmente a dare conferma della sua partecipazione. Precedentemente, presso gli uffici di Roma della ASC Sport, è stato sottoscritto con il medesimo ente di promozione sportiva della Confcommercio, un accordo per la creazione e lo sviluppo di scuole, dirette a tutti i ragazzi, dai 6 ai 12 anni, che si vogliono avvicinare alla pratica del batti e corri. Grazie all’intuizione di Pietro Felici, noto dirigente sportivo locale e l’attenzione allo sport ed al sociale del Presidente A.S.C. Alessandro Londi che hanno appoggiato il progetto sviluppato dalla società Cali Roma 1972, prevederà, interventi negli istituti scolastici primari del territorio, utilizzando l’organizzazione, le strutture e le risorse della ASC, partendo da una prima fase locale per poi svilupparsi a livello nazionale. Coordinatore dell’iniziativa sarà Marco Brandi, che per la prima uscita si è avvalso della collaborazione di Claudio Scotti, Giulia Longhi, Lavinia Baratti, Luca Cappelli e Luca Gambacorta. L’intento e‘ quello di insegnare ai ragazzi i primi fondamentali del batti e corri di promuovere un esperienza positiva che avvicini gli alunni allo sport ed i genitori al campo da baseball senza dover purtroppo percorrere spesso 200 km per fare una partita di under 12. Una tale tipologia di intervento, partendo dalla base, dovrà costituire uno dei molteplici esempi di sviluppo, attraverso la necessaria creazione di partnership e collaborazioni (nel caso di specie con enti di promozione sportiva) con tutti coloro che possono aiutare il movimento ad uscire dallo “splendido isolamento” in cui una dirigenza poco attenta ci ha condotto. Rimaniamo sempre più convinti che nell’immediato futuro nessuna occasione dovrà essere lasciata intentata per la promozione e la visibilità del baseball e del softball italiano, non risultando sufficiente la purtroppo piccola vetrina offerta dal vertice. 

post

Open Day Softball con Cali Roma Girls e Lions a Nettuno

Vuoi giocare a Softball? Grazie alla collaborazione tra Cali Roma Girls e Lions Nettuno, ogni mercoledì di ottobre sarà “Open Day” presso il campo da Softball di Santa Barbara a Nettuno. I due team di Softball aprono le porte a tutte le giovani e giovanissime che intendono avvicinarsi al mondo del Softball. Tutte le ragazze, ma anche bambine, avranno la possibilità di prendere contatto con questa fantastica disciplina attraverso gli insegnamenti degli allenatori e delle atlete che partecipano alle varie categorie del campionato italiano, che saranno in campo con loro per tutta la durata della manifestazione. Allo stesso tempo, i dirigenti delle giovanili avranno modo di illustrare ai genitori come funziona l’attività ed eventualmente sbrigare tutte le formalità legate alla futura iscrizione. Se vuoi provare gratuitamente il Softball, ti aspettiamo di pomeriggio a Nettuno, presso il campo da Softball al Santa Barbara, insieme alle Cali Roma Girls e Lions Nettuno Softball. Per tutto il mese di ottobre, ogni mercoledì pomeriggio, potrai provare gratuitamente l’emozione di uno sport vero, adatto a tutte le ragazze, qualsiasi sia il tipo di fisico o di età, uno sport che fa parte di quelli relegati a “sport minori”, ma che per quanto riguarda la sua capacità di educare, e di crescere un giovane, non è minore a nessun’altro. 

✔ Vuoi divertirti, vuoi fare uno sport che rispetti le regole, che rispetti gli avversari, che sia uno sport di squadra ma anche individuale?
✔ Non sopporti quei giochi dove i tuoi compagni non ti passano mai la palla?
✔ Non ami quelle attività nelle quali è necessario essere aggressivi, dove ti sgambettano e ti spingono?
✔ Sei convinta di essere coraggiosa e lo vuoi dimostrare?

Vieni a giocare a Softball

Info: Consuelo Terrevoli 3496613168  mail: caliromagirls@hotmail.com

post

Il Cali Roma organizza il Softball Clinic

A qualche anno di distanza e grazie al successo della prima esperienza, torna su un diamante romano il “Softball Clinic”, un evento d’eccezione per le giovani e giovanissime atlete del softball, organizzato dal Cali Roma. Una giornata di Softball guidata da Marina Centrone, formatrice accademica, con le sue collaboratrici pluripremiate, Eva Trevisan, Giulia Longhi e Priscilla Brandi. Sul nuovo campo da Softball delle “Caligirls” a Acilia, il clinic fornirà alle ragazze l’occasione di scendere in campo e lavorare con le leggende del Softball italiano e l’obiettivo, al di là del valore tecnico, è quello di promuovere la pratica del gioco e la diffusione dei suoi valori positivi, mettendo le atlete a contatto con alcune delle più importanti personalità del Softball, che volontariamente hanno aderito alla missione del Cali Roma. Appuntamento a sabato 9 novembre, dalle ore 10:00 fino alle 16:30 al Rainbow Field di Via Amedeo Bocchi a Acilia. Iscrizione €20 con pranzo incluso. Info: Consuelo Terrevoli 3496613168  mail: caliromagirls@hotmail.com

post

Un’ottima annata per le Caligirls

Un finale di stagione in crescendo ha fatto cambiare volto ad una prima parte di campionato approcciata in maniera titubante da parte delle ragazze del Cali Roma, apparse poco consapevoli nelle proprie capacità e, quindi, in campo poco determinate ed incisive. Poco alla volta, però, l’intenso lavoro realizzato di settimana in settimana ha permesso di far emergere tutte le qualità in possesso del gruppo rossoblù, oltreché di collaudare tutti i meccanismi tattici provati e riprovati in allenamento. Nell’ultima parte di stagione la difesa ha concesso veramente poco ed un attacco più attento alle esigenze della squadra più che all’individualismo ha permesso alle ragazze di risultare molto più concrete ed incisive. Bene anche l’inserimento nel gruppo di alcune giovani, che si sono integrate al meglio con le “veterane” e sono riuscite a supportare la squadra nel momento delle difficoltà. Parliamo di Giorgia Unfer e Snigdha Esposito, esordienti nel mondo del softball, dopo l’esordio in campionato un po spaesato e impreciso, ora sanno immediatamente disporsi in campo, grazie all’ambiente e alla motivazione che le circonda, appena entrano in scena. Le due ragazze, dopo gli impegni portati a termine in campionato, hanno ricevuto il nulla osta necessario del Cali Roma per partecipare alle “Sicily series 2019” che le vedrà protagoniste in terra messinese da lunedì 5 a mercoledì 7, insieme a cinque team. Due di loro arrivano direttamente dagli Stati Uniti, Team Red Stars e Team Blue Stars, mentre le restanti tre sono italiane: Italy All Stars, Sicily All Star e Valmarecchia Softball. La convocazione di Giorgia e Snigdha è l’ennesima soddisfazione per lo staff delle Caligirls, consapevole fin dall’inizio del campionato di avere gruppo che aveva bisogno di tempo per trovare la propria dimensione e amalgama, e scontava oltretutto assenze importanti, non ultima le precarie condizioni del ricevitore Arianna Pecci. “Orfane” in questa season 2019 della batteria titolare Telò-De Luca, dell’esterno Scotto e del prima base Alfano, lo Staff Caligirls si è molto impegnato a trovare il giusto equilibrio nei nuovi ruoli e superare il contraccolpo psicologico delle vicende del mercato trasferimenti e assenze importanti. Come il fisiologico abbandono: nello sport, il modo in cui i genitori reagiscono a vittorie e sconfitte manda forti messaggi ai ragazzi sul valore attribuito all’esperienza sportiva e al figlio stesso come persona. I genitori devono cercare di distinguere tra le proprie motivazioni e quelle del figlio, ci sono molte ragioni per cui fa loro piacere che i figli pratichino uno sport, magari essi stessi sono stati ex atleti e vogliono che anche i propri figli vivano l’esperienza agonistica. Essi però devono considerare che la motivazione è individuale e che la loro può non coincidere con quella dei figli. Infine, i genitori dovrebbero poi essere consapevoli che essi rappresentano modelli di ruolo e di comportamento; nel processo educativo un aspetto importante è la coerenza fra quello che gli adulti chiedono ai ragazzi ed i loro propri comportamenti: se c’è coerenza, il messaggio educativo passa in modo limpido, ma se c’è discordanza fra ciò che si dice e come ci si atteggia, l’aspetto comportamentale diventa predominante. I genitori rappresentano dei modelli di comportamenti critici, come quelli legati all’autocontrollo, alla gestione della frustrazione o ad aspetti di etica. Le elevate pressioni dei genitori, le grandi aspettative e le critiche con il conseguente poco sostegno diminuiscono la sensazione di godimento, provocano ansia e abbandono. Dal punto di vista motivazionale non va trascurata nemmeno l’influenza che i compagni possono avere in proposito. Durante gli allenamenti e le competizioni, i ragazzi e le ragazze interagiscono molto tra di loro, vivono relazioni significative, dai compagni ricavano informazioni importanti sul proprio livello di abilità e competenza. Inoltre, man mano che i ragazzi crescono, il giudizio dei compagni acquista progressivamente maggior peso nella valutazione di aspetti di sé, quale, ad esempio, la competenza motoria. È dunque importante che anche i ragazzi acquisiscano consapevolezza del’impatto che i propri atteggiamenti possono avere, riflettano sulle reazioni nei momenti emotivamente carichi e sugli effetti che commenti e critiche possono avere sugli altri. La famiglia del Cali Roma in tutto questo è stata sempre protagonista e le sue atlete hanno scritto le pagine della sua storia. Quest’anno più che mai, le veterane Giulia Longhi e Priscilla Brandi hanno contribuito alla qualificazione olimpica di Tokyo 2020 e alla vittoria nel campionato europeo 2019. Giorgia Telò, dopo la vittoria all’europeo 2018, sarà protagonista al U-19 Women’s Softball World Cup che si svolgerà a Irvine, California, dal 10 al 17 agosto. Alessia Brandi, fresca vice campionessa d’europa U16, una medaglia d’argento dopo una settimana di splendido softball sui tre impianti di Zagabria. Le azzurrine hanno conquistato il posto nel gran ballo finale dopo aver perso due partite nelle fasi precedenti (2-3 contro la Russia e 1-6 contro l’Olanda), ma – messe con le spalle al muro – hanno realizzato la più grande prestazione del proprio torneo superando con un netto 12-0 la Repubblica Ceca, nazionale accreditata da molti come la terza forza al pari di azzurre e orange. Il presidente Consuelo Terrevoli con tutto lo staff, augura a tutte le ragazze impegnate nei vari tornei, un buon divertimento, buon softball e buone vacanze alle Caligirls

post

U12 Cali Roma suona la sesta

Alla quinta vittoria in campionato contro il Viterbo, assegnata ai nostri ragazzi con la vittoria a tavolino dagli arbitri, causa di numerose defezioni fra i giocatori del Viterbo, si aggiunge la sesta di fila. In un caldissimo sabato di giugno la nostra Under12 scende in campo a Nettuno con i pari età laziali. Il manager Pierluca Giordano schiera a lanciare Riccardo Giordano e a ricevere Luca Regini. Gli interni sono Leonardo Giordano, Lorenzo Simoncelli, Filippo Vespasiani e Adriano Guiotto, mentre gli esterni sono da destra a sinistra Sofia Lopiano, Michael Maiorini e Giorgio Lopiano. Partiamo bene in attacco con un singolo di Adriano Guiotto e numerosi basi su ball e incameriamo 4 punti. In difesa grazie a 3 strike-out di Riccardo limitiamo i danni a 2 run. Nel secondo inning, sempre grazie ad Adriano, facciamo 4 punti ma la nostra difesa si distrae e ne incamera altri 4. Fine secondo 8-6 per noi. Entrano Giulio Gallo, Denis Tudisca e Jacopo Tonialini. Una valida di Flippo Vespasiani ci porta 4 punti. I nostri ragazzi sono distratti e fanno molti errori e non reggiamo bene l’urto prendendo anche noi 4 punti. Fine terzo 12-10. Nel nostro ultimo attacco la terza valida di Adriano Guiotto e un fantastico triplo di Leonardo portano 2 punti. Leo sale sul monte e chiude la pratica. Finale 14-10. Nonostante la vittoria (la sesta di fila) oggi a nostra Under 12 non meritava di vincere. Siamo stati distratti e sufficienti. Speriamo sia solo un episodio. 
 
Ph Sara Neri
post

Florian e Morese, i due nuovi acquisti in casa Cali Roma

Due bellissime novità in casa Cali Roma Sprint24. Manager Marco Brandi, in questa finestra di mercato di giugno, vuole riprovarci e con l’ottimo lavoro di Giuseppe D’Agostino e Riccardo Rambaldi, della dirigenza della serie B, concludono una campagna acquisti davvero “faraonica” che porta in maglia rossoblù ben 2 lanciatori, per cercare di risalire la classifica: si tratta di Frailyn Florian e Alejandro Morese. Il dominicano Florian, medaglia di bronzo 2014 CONI come 2° classificato nel campionato europeo di baseball, ex Nettuno, San Marino e Castenaso, è un mancino classe 1982, non è alla prima esperienza in Italia, avendo già indossato la divisa dell’Anzio e del Nettuno in passato. Il suo esordio nel nostro campionato è infatti avvenuto nel 2006 con la divisa dell’Anzio (5 vinte e 2 perse1.80 di punti guadagnati in 83 riprese lanciate). Nel 2007 e nel 2008 è stato poi protagonista con il Nettuno chiudendo con buoni numeri (2.06 la sua media PGL nel primo anno, 3.98 nel secondo). Dopo un’assenza durata diverse stagioni, Florian, che ha lo status di lanciatore AFI, è ritornato a Nettuno nel 2014 chiudendo con un record di 3 vittorie, 1 sconfitta1.30 di media PGL in 9 gare disputate. Il pitcher italo-venezuelano Alejandro Morese, lanciatore di 34 anni con forte esperienza nel baseball italiano, nonostante le offerte giunte da altre squadre, ha scelto il Cali Roma Sprint24 proprio in virtù dell’ottimo lavoro svolto dalla dirigenza. Alejandro è un pitcher destro arrivato in Italia nel 2004 per giocare in massima serie a Nettuno, l’anno successivo è approdato a Firenze in Serie A2, lì ha trovato maggiore continuità lanciando per oltre 137 riprese a fronte di 9 vittorie. Dal suo arrivo in Italia Morese si è avvicendato tra Ibl, serie A2 e serie A passando per Nettuno (Ibl), Firenze (A2), Modena (A2), Novara (A-Ibl), Foggia (A) e Padule Sesto Fiorentino (A); nel 2016, ultimo anno in Italia, ha giocato a Parma, sponda Crocetta, lanciando ben 86 inning e vincendo 7 incontri. Si prospetta un girone di ritorno molto competitivo per il team di manager Marco Brandi: “Miglioriamo sotto molti punti di vista – commenta Brandi – , i tasselli che mancavano per poter dare ulteriore qualità ad una rosa già forte e competitiva. Altre due pedine di spessore vanno ad unirsi al roster, lo staff tecnico resta però ben saldo con i piedi per terra e in più occasioni abbiamo dichiarato che l’obiettivo sarà migliorare l’aspetto tecnico e mentale della squadra, questo poi dovrà portare a dei risultati che speriamo possano essere sempre più vincenti.”

post

Poker U12 Cali Roma, in fuga solitaria

Nella prima vera giornata d’estate si incontrano al Rainbow Field i nostri Under 12 con i pari età del Latina. In mancanza del manager Pierluca Giordano, impegnato con la nazionale di categoria ad accompagnare il nostro top player Leonardo Giordano, i coach Luca Capelli e Francesco Simoncelli schierano così i nostri ragazzi: sul monte di lancio Filippo Moliterni e a ricevere Luca Regini. Gli interni sono: in prima Riccardo Giordano, in seconda Adriano Guiotto, in terza Filippo Vespasiani ed interbase Diego Criscuoli. Gli esterni sono da sinistra a destra Loreanzo Simoncelli, Sofia Lopiano e Michael Maiorino.  Inizia benissimo il nostro lanciatore partente con 2 strike out lasciando il Latina a zero nel primo inning. Il primo attacco dei nostri under 12 è al fulmicotone con un fuoricampo interno di Adriano Guiotto e un doppio di Luca Regini che portano il risultato a 4-0. Nel secondo inning cala un pochino il lanciatore ma anche grazie a due colti rubando della nostra difesa limitiamo i danni a solo 2 punti mentre di contro il nostro attacco ne incamera altri 3 grazie anche ai singoli di Diego Criscuoli e Adriano Guiotto. All’inizio del terzo uno stanco Filippo Moliterni lascia il posto sul monte a Riccardo Giordano che parte fortissimo con 2 strike out e grazie ad un ennesimo colto rubando permette ai ragazzi del Latina di fare solo 2 punti. Il nostro terzo attacco porta un punto solo grazie a Lorenzo Simoncelli che ruba 2 basi. Ora stiamo 8-4. Il quarto attacco del Latina porta un solo punto ai nostri avversari mentre i nostri allungano decisamente grazie ai singoli di Filippo Moliterni, Diego Criscuoli e Filippo Vespasiani e al doppio di Adriano Guiotto, 12-5. Iniziano i cambi ed entrano Jacopo Tonialini, Denis Tudisca, Giorgio Lopiano e Raymel Merejo, quest’ultimo all’esordio assoluto. Ultimo inning con Filippo Vespasiani sul monte e il Latina che si risveglia grazie anche a 2 fuoriquota che battono un paio di valide ben contenute dagli esterni ma che portano 4 punti. La partita finisce con l’ultimo nostro attacco che complice il calo sul monte di lancio del Latina porta altri 4 punti.  Risultato finale 16-9. Bravissimi tutti e grazie anche a Riccardo e Patrizia che hanno preparato il campo dopo la pioggia dei giorni precedenti. Grazie anche a Boris per il fondamentale aiuto nel dug-out. 
 
Ph Sara Neri
post

Dona il 5×1000 alle Caligirls

Aiutare la “ASD Cali Roma Girls” significa sostenere un gruppo di ragazze, una realtà sportiva che si propone come scopo quello di assumere lo sport come strumento attivo per una strategia di prevenzione, di formazione e di educazione continua, attraverso l’attività che abbia come obiettivo l’espressione ed il miglioramento della condizione fisica e mentale, la socializzazione e/o il conseguimento di risultati in competizione a tutti i livelli. Puoi inserire il codice fiscale 97691460584 della “ASD CAli Roma Girls” nella tua dichiarazione dei redditi, nella sezione “sostegno alle associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi del CONI a norma di legge che svolgono una rilevante attività di interesse sociale”.

post

U12 Cali Roma, cala il tris e primato in classifica

Al Rainbow Field si scontrano le 2 squadre ancora imbattute del girone categoria U12 Baseball. Il manager Pierluca schiera così i nostri ragazzi: Leonardo Giordano  sul monte di lancio e a ricevere Adriano Guiotto. In prima base Riccardo Giordano, in seconda Giulio Gallo, in terza Filippo Vespasiani ed interbase Luca Regini. Gli esterni sono da sinistra a destra Filippo Moliterni, Diego Criscuoli e Lorenzo Simoncelli. La nostra difesa parte benissimo e grazie a 3 strike out consecutivi lascia il Montefiscone a zero. In attacco grazie ad un doppio di Luca Regini e un triplo di Filippo Vespasiani portiamo 2 punti a casa, 2-0 per noi. Leonardo continua a mietere vittime anche nel secondo inning lasciando a zero gli avversari, mentre di rimando il nostro attacco, grazie di nuovo a Luca Regini con un singolo e a Leonardo Giordano con un doppio, porta altri 4 punti. Alla fine del secondo inning siamo 6-0. Cambio sul monte di lancio dove troviamo ora Riccardo Giordano che concede solo un punto agli avversari. Nel frattempo entrano Giorgio Lopiano e Christian Andreanno, quest’ultimo all’esordio, Per noi, grazie ad un singolo ancora di Luca Regini e a numerose basi su ball entrano altri 4 punti. 10-1. Ultimo inning con gli ingressi di Sofia Lopiano e Michael Maiorino. Il Montefiascone fa entrare 2 punti ma i nostri non mollano la presa e centrano altri 4 punti. Partita finita 14-3, terza vittoria consecutiva e primo posto in classifica. Grazie a tutti ragazzi, al manager Pierluca Giordano, a Boris Lopiano e a Francesco Simoncelli. 
 
Ph Sara Neri
post

“Insieme a Giordano”

Il 24 Agosto 2016, quando ci fu il distruttivo Terremoto di Amatrice, la famiglia si trovava a Pescara del Tronto (paese della madre di Manuela) e quel giorno la vita della famiglia cambiò subendo la morte della madre di Manuela e del figlio di 4 anni Giordano. Da quel momento decisero di non sprofondare nel dolore e con tanta difficoltà scelsero la strada dell’amore e dell’aiuto verso il prossimo. Questo, all’inizio fu molto difficile soprattutto per il dolore della famiglia e per la sorella Giorgia (di 9 anni) ma nonostante tutto hanno fondato il 7 Giugno l’associazione no-profit  “Insieme a Giordano”. Questo progetto non è nato per caso o per gioco bensì la motivazione di entrambi era molto alta, senza però aspettarsi obiettivi immediati e alti. Subito dopo il terremoto hanno iniziato a fare una raccolta di beni necessari per le persone colpite dal sisma e hanno avuto una grande risposta e da lì hanno capito che aiutando le persone bisognose si può fare di più e così insieme ad un gruppo di amici, il 7 Giugno, recandosi dal notaio è nata l’associazione.  Il 17 Settembre è stata inaugurata l’associazione presso il Camp della polisportiva Ostiense (Viale Marconi) e hanno partecipato oltre 1.000 persone.
Da quel momento in poi hanno iniziato l’attività andando alla ricerca di bambini da aiutare. Tra questi Alessio un bambino affetto da Tetraparesi (malattia che non permette il movimento delle braccia, delle gambe) e così hanno raccolto oltre €7.000, sostenendo l’operazione chirurgica. Adesso una nuova iniziativa: Vi aspettiamo sabato 1 giugno, allo stadio del Tre Fontane ( zona E.U.R. Roma) per il nostro prossimo evento di beneficenza, in collaborazione con il Roma Capoccia Club vi presentiamo il MIMMO SPADONI DAY, una partita di calcio con ex giocatori e personaggi dello spettacolo per ricordare lo storico fondatore del Roma Capoccia. Sarà una giornata all’insegna dello sport , dell’amicizia e della solidarietà, saranno presenti alcuni bambini che la nostra Associazione Onlus sostiene tutti i giorni. La partita sarà preceduta da partite dei ragazzi di alcune scuole calcio ed è aperta a tutti ( tifosi di qualsiasi squadra e non…. ) perché la solidarietà non ha bandiere…per i più piccoli ci sarà anche la nostra fantastica animazione con baby dance e trucca bimbi, ci sarà anche un’area food dove troverete il mitico “Conte” concorrente di Masterchef con le golosità delle migliori gastronomie e forni di Roma; hanno dato già la loro adesione ex giocatori tra i quali Giuseppe Giannini , Sebino Nela , Alberto Faccini e molti altri , mentre tra i personaggi dello spettacolo Antonio Giuliani , Francesco Fiorini ( figlio del grande Lando ) e anche Francesco Venditti ( figlio di Antonello). Presenteranno la partita il mitico Alberto Mandolesi e il giornalista Jacopo Volpi, quindi vi aspettiamo per trascorrere un pomeriggio pieno di emozioni …..e come diciamo noi, tante gocce formano un oceano d’amore, non mancate!!! 
#associazioneonlusinsiemeagiordano
#aiutaciadonareunsorriso
 
L’intervista a Manuela e Massimo, genitori di Giordano
post

Nick Pupo e l’esperienza romana con il Cali Roma

Nuovi orizzonti per il baseball e softball al Cali Roma, nuove aree di sviluppo nell’allenamento, ne parliamo con Nick Pupo, coach del Cali Roma Sprint24.
>Ciao Nick e benvenuto al Cali Roma Baseball & Softball. Qual’è il tuo pensiero dopo sette gare?<
Grazie mille per avermi dato il benvenuto nella famiglia del Cali Roma Baseball & Softball! I miei pensieri dopo sette giornate? Adoro l’atteggiamento dei coaches e sopratutto dei nostri giocatori, tutti vogliono imparare per diventare giocatori migliori. Soprattutto ì coaches stanno allenando in modalità “selflessly”, non riguarda loro, riguarda i giocatori. I giocatori lo sentono e possono veramente rilassarsi e giocare al meglio delle loro abilità. Quello che spero di aggiungere a questo è l’importanza dell’immagine del giocatore, oltre ad insegnare loro il grande gioco del baseball. Prima di tutto, aiutare questi giovani a sentirsi a proprio agio con se stessi, avendo fiducia interiore per fare del proprio meglio, anche in caso di insuccesso. Il baseball e il softball ci insegnano la lezione più importante di tutte, non aver paura di fallire, che possono usare per il resto della loro vita dentro e fuori dal campo.
>Quali soluzioni avete in programma per migliorare?<
Come con qualsiasi squadra che abbia mai allenato, i fondamentali corretti sono essenziali. Sono stato fortunato e “scelto” nei miei tredici anni nella mia carriera professionale di allenatore di baseball, per essere stato istruito da alcuni grandi giocatori della grande lega. Insegnare il gioco nel modo giusto, sia mentalmente che fisicamente, è la cosa più importante. Lavoriamo su queste cose ogni giorno nella pratica.
>Cosa pensi di una realtà Baseball e Softball come la nostra?<
Penso sia grandioso! L’interesse sta crescendo e con il continuo impegno degli sponsor, allenatori e giocatori, continuerà a crescere!
>Nella preseason hai anche allenato le Caligilrs, raccontaci le tue curiosità o un fatto particolare<
Nella preseason ho avuto l’opportunità di lavorare con la squadra di softball! E ‘stato fantastico! Impressionante, gruppo di ragazze impegnate l’una con l’altra nell’allenamento e in gara! Cerco sempre di cercare ciò che c’è dentro il cuore di un giovane giocatore e vedo “il Grande Cuore” con i giocatori di Softball e di Baseball! Una cosa che mi ha colpito durante gli allenamenti delle ragazze è stato come le più grandi si prendevano cura delle giocatrici più giovani e inesperte, sono rimasto ammirato. Questo è molto importante per creare relazioni vere e creare il miglior “Team”, lavorare insieme senza soluzione di continuità…Bravissime!!!
> Come convincere qualcuno a giocare, o vedere una partita di baseball e/o softball?<
Dopo averlo sperimentato personalmente, dirò a tutti i miei amici e colleghi della filosofia del baseball e softball, la qualità delle persone coinvolte e la qualità delle squadre! Il futuro è luminoso per Baseball e Softball in Italia! La famiglia, il Baseball e il Softball…sono la vita!
Interview in english
New horizons for baseball and softball at Cali Roma, new areas of development in training, we talk about it with Nick Pupo, coach of Cali Roma Sprint24.
>Hi Nick and welcome to Cali Roma Baseball & Softball. What is your thought after seven races? <

Thank you so much for welcoming me into Cali Roma Baseball and Softball family! My thoughts after seven games? I love the attitude of the coaches and the players the most……everyone wants to learn and become better players. Most importantly, the coaches are coaching “selflessly “……its not about them, it’s about the players. The players feel this and can truly relax and play to the best of their abilities. What I am hoping to add to this is the importance of the players self image….as well as teaching them the great game of baseball. Helping these young people to be comfortable with themselves first, by having an inner confidence to do your best …..even in failure. Baseball and softball teach us the most important lesson of all—-not being afraid to fail…..which they can use for the rest of their lives on and off the field.
>What solutions are you planning to improve? <
Solutions to make the team better? As with any team I have ever coached, the correct fundamentals are essential. I have been blessed in my professional baseball coaching career, thirteen years and counting, to have been taught by some great major league players. Teaching the game the right way, both mentally and physically, is most important. We work on these things every day in practice.
>What do you think of a Baseball and Softball reality like ours?<
What do I think of the reality of Baseball/Softball in Italy? I think it’s great! The interest is growing…..and with the continued commitment to the programs from the sponsors, coaches and players, it will only continue to grow!
>In the preseason you also coached the Caligilrs, tell us your curiosity or a particular fact<
This preseason I had the opportunity to work with the softball team ! It was great! Awesome group of young women committed to each other and the game! I ALWAYS try to look for what’s inside a young players heart first…..and I see “the Grande Cuore” with both the Softball and Baseball players! One thing that stood out to me during the girls practices, was how the older girls looked after the younger players……wow. This is SO important in creating true relationships and in creating the best “Team”….working seamlessly together….Bravissime……
>How to convince someone to play, or watch a baseball game and / or softball?<
How would I attract someone to come to watch a game of Baseball/Softball in Italy? After experiencing it myself, I will tell all my friends and baseball associates, about the quality of the people involved and the quality of the teams! The future is bright for Baseball and Softball in Italy! La famiglia, il Baseball e il Softball….sono la vita!

post

U12 Cali Roma battono il Nettuno Academy B

Dopo il maltempo che ha costretto a rimandare le prime due gare dei nostri ragazzi, finalmente si scende in campo per l’esordio ufficiale al Rainbow Field contro i pari età del Nettuno Academy B. Il manager Pierluca Giordano opta per questa formazione: sul monte di lancio Leonardo Giordano, a ricevere Adriano Guiotto, in prima Luca Regini, in seconda Filippo Moliterni, in terza Filippo Vespasiani ed interbase Diego Criscuoli. Gli esterni sono Giulio Gallo all’esordio, Riccardo Giordano e Carmine Napolitano che viene dalla nostra squadra esordienti. Nel primo inning in difesa, Leonardo mostra di essere ancora freddo e concede qualche base su ball di troppo che portano 2 punti al Nettuno. Ma la replica in attacco non si fa attendere e grazie anche a 2 singoli di Giulio Gallo e Luca Regini finiamo 4-2. Leonardo con 3 strikeout consecutivi lascia a zero gli avversari mentre un triplo di Riccardo Giordano porta 1 punto e stiamo ora 5-2. All’inizio del terzo inning entra Lorenzo Simoncelli. Il Nettuno reagisce subito nel terzo inning  e porta 3 punti a casa ma di rimando 2 singoli di Filippo Vespasiani e di Leonardo Giordano portano a casa 4 punti. 9-5 fine terzo. All’inizio del quarto entrano Michael Maiorino e Jacopo Tonialini entrambi esordienti e sempre nel quarto inning sul monte sale  Filippo Moliterni e lascia le mazze del Nettuno a zero, mentre complici un paio di errori della difesa del Nettuno e un singolo di Adriano Guiotto fanno altri 4 punti. 13-5. Altri cambi per il manager Pierluca Giordano: entrano Giorgio Lopiano, Sofia Lopiano e Denis Turisca. Negli ultimi due inning il Nettuno fa bottino pieno con 8 punti ma un doppio di Leonardo Giordano, un singolo di Luca Regini e di Diego Criscuoli portano altri 3 punti per il risultato finale di 16-13 per noi. Un buon inizio per tutti. 

Ph Sara Neri

post

Sconfitte a Verona, le Caligirls avanti tutta con grinta e orgoglio!

Nonostante le sconfitte di domenica scorsa a Verona, le Caligirls hanno dato grande prova di maturità, con grinta e orgoglio, dando il massimo del massimo per la propria squadra, avendo in testa un solo obiettivo e cioè fare bene, dare il meglio possibile con la maglia rossoblù fino alla fine della stagione, senza mollare mai. E lo sarà la domenica contro il Rovigo. E lo sarà di nuovo la domenica successiva in trasferta contro la Sestese, il team più forte di A2, per terminare il girone di andata nella doppia trasferta, del 25 e 26 maggio contro Ronchi e Castionese. Il ridimensionamento del roster a inizio stagione, con l’inserimento di alcune giovanissime, impone molta prudenza, ma alcuni segnali fanno sperare in una inversione di tendenza: una squadra che fa dell’agonismo e dell’intensità i suoi punti di forza. Un totale di solo 2 errori è frutto di quanto sacrificato in allenamento, dello stato d’animo, di quanto sia importante la disposizione mentale per ottenere risultati. Le “ritrovate” Michea Marocchini e Eleonora Bertucci in grande spolvero con due valide a testa, protagoniste soprattutto a fine gara1, con le Caligirls in svantaggio 7-0: Michea esplode un doppio al centro del campo, mentre Eleonora è singolo con una linea di qualità sul sacchetto di seconda, imprendibile per l’avversario, RBI con Michea che segnava il primo punto, perchè “la partita è finita solo quando è finita”. Purtroppo, con una decisione contestata, gli arbitri giudicavano interferenza sull’interbase la corsa di Michea, determinando la fine del primo incontro. Sulla stessa lunghezza d’onda anche gara2, nonostante la manifesta al 5°; molto attenta la difesa Caligirls, buone le prove in pedana di Marta Salvini, Alessia Brandi e soprattutto Gloria Gagliardo, di nuovo “sicura”, e di Maria Chiara Malacrinò, spettacolare nei due out a casa, contro un box di battuta veronese molto esperto; mentre in attacco, le Caligirls mettevano nel box score il singolo di Giada Gagliardo e in grande evidenza il triplo di capitan Eleonora Bertucci finito sulla rete al centro del campo. “Questa prima trasferta – commenta il presidente Consuelo Terrevoli – ha mostrato la capacità delle mie ragazze di porsi nello stato d’animo ideale prima di ogni prestazione. Dopo l’esordio in campionato un po spaesato e impreciso, ora sanno immediatamente disporsi in campo, grazie all’ambiente e alla motivazione che le circonda, appena entrano in scena. Con queste reazioni coraggiose soprattutto sul finire delle gare e un atteggiamento così propositivo, nessuno ha da ridire. Poi si può anche perdere, ma con dignità. D’ora in poi non ci sono più segreti, se dai sempre più del massimo, se non ti accontenti mai, allora sì che puoi andare avanti cercando di tagliare traguardi sempre più importanti”. Le Caligirls si ritroveranno in campo domenica a Acilia contro il Rovigo, nella doppia sfida con inizio alle ore 11:00.

post

Un pareggio amaro per il Cali Roma Sprint24

Riprende il cammino del Cali Roma Sprint24 che, impegnato in casa contro il Grosseto, impatta il duplice confronto vincendo la prima partita per 13-12 e perdendo la seconda per 3-22, un pareggio che muove la classifica, con ben tre gare da recuperare. Primo match molto entusiasmante, con continui rovesci di risultato, fino alla nona ed ultima ripresa, quando sotto per 12 ad 11 arriva il pareggio di Angarica ed il punto vittoria di Ramirez “Panda” Raymond. Nella seconda partita, il Grosseto infligge una sonora lezione alla squadra di Acilia, con un monte di lancio che stenta a trovare il ritmo giusto, 10 errori in difesa ed un line up praticamente nullo, prende 22 punti. “Di questo quarto turno – commenta Marco Brandi –  voglio salvare solo lo sforzo finale fatto dai miei ragazzi per prenderci una partita fondamentale per il proseguo della stagione; sappiamo che il campionato è appena iniziato e che la classifica in questo momento non dice il vero per via delle numerose partite rimandate per il maltempo, ma dobbiamo sapere che tutte le occasioni che lasci sul campo alla fine dei giochi diranno chi sei e quale posto meriti in classifica. Non abbiamo giocato un buon baseball questa settimana contro il Grosseto ed in gara 2 abbiamo staccato la spina al 3° inning, siamo andati da un’ altra parte, l’aspetto mentale è fondamentale. Yogi Berra, che ha vinto 10 world series, tutte con la maglia dei New York Yankees, disse che il baseball è al 90% una questione mentale, per l’altra metà è fisica, con i suoi nonsense divertenti rende comunque bene l’idea.” Questa settimana la squadra farà lavoro extra e sabato andrà in ritiro per la partita di domenica contro il Livorno. Una buona notizia comunque per i rossoblù, arriva dal reinserimento nel roster del giovane lanciatore classe ’99, nato e cresciuto nelle giovanili del Cali Roma: Manolo Alfano, che sarà già a disposizione per la trasferta di Livorno.
 
 
 
post

Le Caligirls firmano la prima vittoria in A2

Arriva la prima vittoria stagionale in A2 Softball League per le Caligirls, che sul diamante di Acilia ed al cospetto di un ottimo e davvero talentuoso Massa-Lucca sfoderano grinta e passione. Serviva una vittoria, anche risicata, sudata, conquistata con le unghie e invece le ragazze di manager Patrizia Brandi hanno fatto molto di più. Il nove rossoblù dopo aver subìto la sconfitta in gara1 non si disunisce e con un inseguimento, nonostante lo svantaggio fino al quinto inning in gara2, sfodera un big inning da 8 punti, agguanta e sorpassa le toscane, siglando la prima vittoria in campionato. Il Massa-Lucca andava subito in vantaggio in gara1 al primo attacco, ma nella ripresa un triplo di Lavinia Baratti, agevolato da un errore della difesa toscana, pareggiava il conto sul seguente wild pitch. La partita si manteneva in equilibrio fino al 3°, quando le mazze toscane mettevano a frutto il totale di 13 valide fino al sesto, complici anche i sei errori della nostra difesa, mentre in attacco, le valide di Alessia Brandi, Maria Chiara Malacrinò e Arianna Pecci, non sortivano l’effetto sperato e il primo confronto si chiudeva 8-1 per l’Unione Massa-Lucca. Una rocambolesca gara2 terminata 17-16 per le Caligirls teneva con il fiato sospeso il numeroso pubblico presente al Rainbow Field: il line up romano, quasi a secco nei tre match precedenti, mostrava la sua forza; mentre il parziale nella parte alta del 5° inning (9-16) presagiva un’altra sconfitta, Alessia Brandi, Lavinia Baratti e Michea Marocchini mettevano in conto due valide a testa, seguite dai singoli di Erica Salvi, Maria Chiara Malacrinò, Snigdha Esposito e Marta Salvini, sorpassavano le toscane; l’ingresso in pedana di Gloria Gagliardo, esordio assoluto per la giovanissima Caligirls, insieme al “muro” romano, bloccava ogni tentativo delle toscane, fissando gara2 sul 17-16, dopo più di tre ore di partita. “Una squadra che non molla mai e che crede nelle proprie possibilità – commenta il presidente Consuelo Terrevoli – consapevole che questa regular season sarà molto dura. Trasferimenti, defezioni e la giovanissima età di gran parte del nostro roster si fa sentire, ma adesso guardiamo avanti, alla prossima partita, perché non abbiamo paura di nessuno”. Le Caligirls saranno impegnate nella prima trasferta di campionato a Verona contro le Dynos, sabato 4 maggio dalle ore 17:00.

post

Cali Roma Sprint24 porta a casa la prima vittoria

La prima vittoria dell’anno per il Cali Roma Sprint24 arriva sul filo di lana, dopo tanto equilibrio, a spese del Thunders Salerno. Due partite molto intense quelle di domenica: la prima gara ben controllata dai ragazzi rosso blu con un finale thriller, finita 8 a 7. Nella seconda partita subito sotto di 2 punti e contro un bravissimo lanciatore (Ricardo Gomez) da 86 – 87 miglia non prelude a nulla di buono; invece al terzo ed al quarto inning si sveglia il pesante line up di Acilia con doppi di Angarica, Baldazzi, Ramirez e Velez, un fuoricampo nella parte destra di Vidal Suarez che fa vacillare Ricardo; siamo 5 a 2, manteniamo sempre il vantaggio, al 5° inning il Salerno accorcia lo svantaggio, 5 a 4, a quel punto Marinelli rileva un ottimo ma stanco Jhoan. Al 9° inning il Salerno pareggia con una valida al centro di D’addio ma i ragazzi con basi piene e zero eliminati escono dal campo mantenendo il pareggio grazie ad una difesa stratosferica ed una lined out in tuffo di Michele Sacco in seconda base. Risultato 5 a 5 e gara da riprendere dal 10° inning (tie-break) ad Acilia, partita sospesa per oscurità. “Vorrei fare i miei complimenti alla squadra – commenta manager Marco Brandi – che ha risposto in modo molto convincente alla brutta prestazione contro il Catalana della settimana scorsa. Siamo andati subito in vantaggio, lo abbiamo mantenuto per tutta la partita ed abbiamo saputo soffrire da squadra senza mai mollare al ritorno del Salerno nell’ultimo inning, quando con un fuoricampo da 3 punti e poi 2 uomini in base abbiamo chiuso l’inning con una giocata spettacolare del capitano Gabriele Pappalardo. Anche la seconda partita l’abbiamo giocata con la giusta determinazione sia in attacco che in difesa. Nella prima partita la batteria formata da Bardasi e Cappelli ha fatto un lavoro eccezionale e per questo ringrazio Nick Pupo che sta facendo un ottimo lavoro con il nostro Bull Pen. Non abbiamo ancora fatto niente in realtà, la stagione è appena cominciata e guardando la classifica, alla fine per colpa del maltempo e per la partita finita in pareggio abbiamo giocato solo 3 gare su 6. La strada è appena all’inizio ma sono contento, perché domenica a Salerno abbiamo capito chi siamo e cosa possiamo fare. Domenica prossima abbiamo il Grosseto in casa e mi aspetto la stessa determinazione, la stessa attitudine mentale in campo”. Sulla stessa lunghezza d’onda capitan Gabriele Pappalardo:”Siamo arrivati a Salerno consapevoli di fare una prestazione più che positiva dopo le sconfitte contro il Catalana; abbiamo iniziato gara1 un po timidi, nonostante siamo andati subito in vantaggio, ma il Thunders Salerno ha ben presto recuperato. Il Cali Roma ha mostrato muscoli e compattezza per tornare subito in vantaggio, fino a portarsi sul 8-4, ma abbiamo subìto un homer da 3 punti. All’ultima difesa ci siamo abbracciati e siamo riusciti a portare a casa la vittoria, grazie a un’ottima difesa e al nostro lanciatore Francesco Bardasi, capace di completare tutti e nove gli inning, la cura migliore alle precedenti sconfitte in casa. Gara2 è iniziata tardi, ci siamo misurati con il forte lanciatore del Salerno; dopo l’iniziale svantaggio (3-0), abbiamo accorciato le distanze fino a portarci in vantaggio per 3-5, ma con il prepotente ritorno dell’avversario siamo arrivati al nono inning in parità (5-5). Grazie alle scelte vincenti dei nostri coach e al nostro lanciatore Pierluigi Marinelli siamo andati al tie break ma l’oscurità ha preso il sopravvento, costringendo gli arbitri a sospendere gara2 e rimandare il recupero nelle gare di ritorno.”
post

Comincia in salita la stagione del Cali Roma Sprint24

Battuta d’arresto del Cali Roma Sprint24 con due sconfitte interne contro il Catalana. La seconda giornata di Serie B Baseball punisce severamente i rossoblù, 9 – 3 la prima partita e 15 – 3 al 7° inning la seconda. Una grande prova sul monte di lancio sardo dei due fratelli D’amico tengono a bada gli attacchi del Cali Roma in entrambi i match: ” Il Baseball è anche questo – commenta Manager Marco Brandi – iniziamo con una doccia fredda che non ci aspettavamo, un buon monte di lancio del Catalana si….e’ vero, ma è stata anche una giornata storta per noi, in attacco potevamo….dovevamo fare di più, le assenze di Marinelli e Velez hanno pesato non poco, inoltre una difesa molto fallosa ha contribuito ad una domenica da dimenticare, comunque ci sono stati segnali positivi che ci fanno bene sperare già dalla prossima trasferta di Salerno; i nostri lanciatori non sono andati male, in attacco Angarica, Baldazzi e Ramirez (autore di un fuoricampo chilometrico), hanno prodotto molte occasioni. Già dall’allenamento di ieri i ragazzi hanno capito che possono fare molto di più ed abbiamo lavorato insieme a Coach Nick Pupo su tutti quei piccoli particolari che non sono andati bene. Questa è una squadra giovane, nuova, ricostruita quest’ anno per l’80%, so che ha un grande potenziale, sono convinto che pian piano verrà fuori. Mi aspetto subito una reazione importante già dalla partita contro il Salerno di domenica 28 Aprile.

Ph Sara Neri

post

A2 Softball: Esordio difficile per le Caligirls

Partite di esordio complicate per le nostre ragazze, ma ampiamente previste, con un gruppo che ha ancora bisogno di tempo per trovare la propria dimensione e amalgama e sconta oltretutto assenze importanti, oltre alle precarie condizioni del ricevitore Arianna Pecci. Il team di manager Patrizia Brandi, attende l’arrivo in squadra di Erica Salvi e Anna Giulia Mancini, oltre all’inserimento di “Sory”, quest’ultima dovrebbe essere a disposizione dal secondo turno. “Orfane” in questa season 2019 della batteria titolare Telò-De Luca, dell’esterno Scotto e del prima base Alfano, le Caligirls sono già molto impegnate a trovare il giusto equilibrio nei nuovi ruoli e superare il contraccolpo psicologico delle vicende del mercato trasferimenti e assenze importanti. Sicuramente le molte novità nel Macerata per la stagione 2019 hanno fatto la differenza, dall’inserimento di alcune “top player” ex Montegranaro, quali Elena Roganti, Emma Fagioli e Gioia Tittarelli, oltre a Sara Mammarella, che sono andate a consolidare il collaudato e storico gruppo del Macerata Softball di Marta Gambella. Il box score è abbastanza eloquente: le Caligirls (13 errori totali) hanno dovuto affrontare un lineup maceratese dirompente con ben ventotto valide e due hr interni; mentre l’home box una sola valida. In gara1, dopo la prima run delle ospiti, la difesa Caligirls si metteva subito in evidenza con una spettacolare presa acrobatica di Lavinia Baratti sulla linea di Chiara Severini, ma fino al sesto, il Macerata segnava parziali 2-1-0-1-1-2, con 15 valide all’attivo e tenendo a zero l’avversario, complici 6 errori, chiudendo la gara1 per 0-7 al 6°. In gara2 le Caligirls subivano il contraccolpo psicologico, subendo 11 valide e compiendo 7 errori, per un finale già al 3° inning di 0-15; unico lampo il doppio al 3° di Lavinia Baratti sull’esterno centro, tentativo per il punto della bandiera. “Questo quarto anno di A2 per le mie ragazze e lo staff tecnico è l’anno zero – commenta il presidente Consuelo Terrevoli – metà roster è stato “ricostruito” con l’inserimento di alcune giovanissime, adesso aspettiamo le “grandi”, Erica Salvi e Anna Giulia Mancini, che sapranno prendere per mano la squadra. Nonostante l’avversario sicuramente potenziato, ho visto qualche segnale anche dalle nostre ragazze, in gara1, quando le maglie della difesa si sono strette maggiormente, dando finalmente fastidio alle avversarie e si è vista anche qualche buona giocata in attacco, anche se preda della collaudata difesa del Macerata. Ora le mie ragazze hanno bisogno di tutto il nostro sostegno e già domenica 28 aprile contro il Massa-Lucca, sempre al Rainbow Field di Acilia, le Caligirls sapranno riscattarsi. Daje Caligirls!”

post

Tra Cali Roma Sprint24 e Lancers vince la pioggia

Doveva essere la domenica del match di esordio in campionato del Cali Roma Sprint24 e invece la sfida contro i Lancers a Lastra a Signa, valida per il primo turno di serie B baseball è stata rinviata a causa del maltempo. Gara1 non inizia nemmeno, gli arbitri dopo aver constatato le condizioni del terreno di gioco e aver parlato con le due società, optano per il rinvio. Stessa sorte per Gara2, dopo poco tempo di gioco, le due squadre state sono state costrette a rinunciare. Manager Marco Brandi, pitching coach Nick Pupo e coach Massimo Baldazzi, si ritroveranno con il team, sabato 20 aprile dalle ore 10:30, nel secondo turno con la doppia sfida contro la Catalana, al Rainbow Field di Acilia.

post

Ecco le Caligirls Season 2019

Mancano ormai pochi giorni all’inizio della stagione 2019 dell’A2 Softball league, che le Cali Roma Girls disputeranno per il quarto anno consecutivo. In questa stagione, la squadra seniores vede ai nastri di partenza quasi lo stesso gruppo dell’anno scorso, del quale non faranno parte Giorgia Telò, Benedetta Scotto e Sara De Luca, in prestito al Caserta e Teresa Alfano che non svolgerà attività in questa stagione. Allo storico team Caligirls, Alessia Brandi, Lavinia Baratti, Michea Marocchini, Marta Salvini, Eleonora Bertucci, Maria Chiara Malacrinò, Sonia Profiti, Giada Gagliardo e Elisabetta Sassi, con il nuovo acquisto Anna Giulia Mancini e il ritorno in squadra di Erica Salvi e Arianna Pecci, si affiancheranno le giovani promesse esordienti in A2, Gloria Gagliardo, Giorgia Unfer e Snigdha Esposito. Quest’anno la guida tecnica della squadra sarà affidata a manager Patrizia Brandi, coadiuvata da coach Stefania Mancini e Consuelo Terrevoli. Alla serie A2 softball 2019 partecipano 16 squadre divise in 2 gironi da 8 squadre. La Regular Season è strutturata su un girone di andata e ritorno e vengono disputate due partite per ogni turno. La Regular Season ha inizio il 13 aprile e termina il 28 luglio. Le prime due squadre classificate di ogni girone si qualificano per i playoff che iniziano con la disputa delle semifinali (prima contro seconda) al meglio delle 5 partite. Le Caligirls inizieranno il loro campionato domenica 14 aprile in casa, sul nuovo field di Acilia, nella doppia sfida contro Macerata. “Il 2019 ci ha portato tante novità, – commenta il presidente Consuelo Terrevoli – dopo tre anni di A2 e tanta esperienza nelle giovanili Caligirls, faccio i migliori auguri alle nostre Giorgià Telò, Benedetta Scotto e Sara De Luca per l’esordio in A1 con il Caserta. Siamo una sorta di incubatrice, che prepara per altri destini. Il nostro orgoglio è farle crescere. Se, nel frattempo, dovessero arrivare belle soddisfazioni, ne siamo felici per le ragazze, prima di tutto, poi per i genitori che supportano tanto sia le figlie che la società. Le risorse economiche sono scarse e quello che facciamo è di grande soddisfazione. L’intento è di tenerle con noi, ma siamo aperti a qualsiasi soluzione, per il bene delle ragazze. Con il loro trasferimento in prestito, la squadra poteva apparire ridimensionata ma il ritorno di Erica Salvi e Arianna Pecci, con il neo acquisto Anna Giulia Mancini, ha ripristinato gli equilibri nel roster. Potete immaginare quanto impegno è stato profuso nel corso di questi anni da parte del Cali Roma, ottenendo tantissime soddisfazioni sia a carattere sportivo sia a carattere umano, per non parlare degli enormi sforzi fatti per rendere funzionale e ci auguriamo sempre più “bello” il nostro nuovo campo da softball che stiamo ultimando a Acilia. Auguro alle mie ragazze e a tutto il movimento del softball, uno splendido campionato.”

post

Giorgia Telò, Alessia Brandi e Leonardo Giordano in azzurro

Anche in questa stagione 2019 gli atleti e le atlete del Cali Roma Baseball & Softball sono ben rappresentati ad ogni livello e categoria nelle diverse selezioni nazionali e regionali di baseball e softball in vista degli importanti appuntamenti nazionali ed internazionali. Iniziamo da i convocati di Italia U12 baseball, con un doppio appuntamento ravvicinato che nell’arco di 3 giorni si ritroverà a lavorare sui campi di San Martino Buonalbergo, martedì 23 aprile, e Modena, giovedì 25. Stefano Burato ed il suo staff, Marco Bortolotti, Simona Conti, Ivano Licciardi e Alessandro Rosa Colombo, si ritroveranno alle ore 10 presso l’impianto veneto, con fine lavori previsto per le 18.30, e saranno coadiuvati dai tecnici Filippo Francini, Milco Cotica, Cristian Tosini, Thomas Pasotto, che saranno presenti anche a Modena. Il nostro Leonardo Giordano prenderà parte il 25 aprile al raduno di Modena, che mira, come il primo, all’allestimento dei roster per l’Europeo, che si terrà a Trebic (29/6-8/7), e il Mondiale di categoria, programmato a Tainan a Taiwan (22/7-5/8). Nel softball, saranno protagoniste Alessia Brandi e Giorgia Telò: per Alessia sono state diramate le convocazioni per il raduno del prossimo 22 aprile a Bollate (MI) che coinvolgerà la Nazionale U16 di softball, in preparazione dell’Europeo di categoria che si svolgerà dal 29 luglio al 3 agosto a Zagabria, in Croazia. Agli ordini del manager Giulio Brusa sono state chiamate 23 atlete che trascorreranno sul diamante bollatese un’intera giornata propedeutica a quelli che saranno i prossimi raduni e tornei in vista del grande appuntamento estivo. Giorgia Telò, ora in A1 in prestito al Caserta, è stata impegnata in quel di Saronno con la prima uscita stagionale della Nazionale Under 19, un buon test nella doppia amichevole contro la Nazionale del Perù, con le giovani atlete convocate da Enrico Obletter, nell’ambito dello stage della Nazionale Seniores. Le azzurrine hanno perso 4-2 una lunghissima prima partita e si sono riscattate a suon di valide (11) nella seconda, che hanno vinto 12-3 con interruzione per mercy rule alla sesta ripresa. Una ottima occasione per vedere in campo tutte le 19 atlete che hanno risposto alla convocazione, in vista dell’importante impegno estivo per il Mondiale U19 di softball, che si svolgerà a Irvine, California, USA, tra l’11-17 agosto e che vedrà la partecipazione di 16 squadre, tra cui l’Italia vincitrice dell’ultimo Europeo di categoria.

post

Festa del Baseball nel Torneo delle Province 2019

Domenica 24 marzo, sui campi della società sportiva Cali Roma Baseball & Softball, si sono svolte le finali del Torneo delle Rappresentative Provinciali U12 di Baseball del Lazio, il principale appuntamento giovanile organizzato dal Comitato Regionale in collaborazione con le squadre partecipanti. La competizione ha visto protagoniste Anzio Dolphins, Latina, Nettuno Academy, Lions Nettuno, Viterbo e Cali Roma, con la presenza di diversi osservatori di società che nelle precedenti edizioni della manifestazione hanno individuato molti ragazzi interessanti, aprendo a loro le porte dei grandi club. Al di là del discorso tecnico, è stato e sarà sempre l’aspetto comportamentale ad avere l’importanza principale in quella che, a pieno titolo, può definirsi la “festa del baseball giovanile”, di fare emergere i valori reali delle selezioni e, allo stesso tempo, di dare a tutti la possibilità di alzare il trofeo. “Il Torneo delle Province – commenta Marco Brandi – è un appuntamento a cui siamo particolarmente legati, perché rappresenta, per tutti i ragazzi, gli staff tecnici e i dirigenti coinvolti, un momento per stare insieme, condividere le proprie impressioni e divertirsi. Vorrei ringraziare personalmente le società che quest’anno hanno partecipato alla lega di primavera, per il 3° Torneo delle Province 2019 categoria Under12: Anzio Dolphins, Latina, Nettuno Academy, Lions Nettuno, Viterbo e il nostro team, Cali Roma. Aver fatto giocare tante partite nel mese di Marzo a tanti giovani atleti fa bene al nostro movimento e alza il livello tecnico dei ragazzi in vista dei prossimi impegni Regionali e Nazionali. Grazie a tutti gli Staff Tecnici e a voi genitori che sostenete e condividete queste belle giornate di sport. Tutti gli sforzi ed i sacrifici fatti per programmare ed organizzare questi eventi verranno ripagati tornando a vedere campi pieni di piccoli giocatori di baseball. Buon Campionato e buon divertimento a tutti voi.”

 

Al via le finali del Torneo delle Province


La principale kermesse giovanile a Roma, organizzata dal Comitato Regionale del Lazio e attualmente in corso sui campi del Viterbo, Lions Nettuno, Cali Roma, Latina, Anzio Dolphins e Nettuno Academy, vivrà domenica 24 marzo il proprio atto conclusivo a Acilia. Progetto unico nella regione ed ancor più nella capitale, al Torneo delle Province 2019 sono state invitate tutte le societa’ del Lazio che partecipano ai campionati Under 12 baseball, accogliendo più di 100 bambini nella fascia di età che va dagli 8 ai 12 anni. L’obiettivo di questa iniziativa è risaltare l’amore e la voglia dello stare insieme, per rendere ancor più vivo il valore della condivisione di un ambiente allo stesso tempo sano e sportivo. Tanti bambini in un età cosi spensierata per la prima volta potranno assaporare tante emozioni facendo questo tipo di esperienza, favorendo cosi una delle missioni di questa federazione: favorire attraverso questi eventi la promozione e la divulgazione del baseball partendo proprio dalla base della Piramide, dai nostri bambini, alcuni dei quali si avvicinano da poco a questo sport. La manifestazione sarà utile anche per i vari selezionatori regionali e nazionali che avranno modo di visionare tanti ragazzi in vista delle varie selezioni di categoria che si svolgeranno nel periodo estivo. Infine, sara’ una bella occasione per noi tutti di poter trasmettere ai ‘nostri’ bambini i veri e sani valori dello sport dando l’opportunità a tanti ragazzi di confrontarsi in uno sport diverso da quello che praticano molti dei loro coetanei cosi da sentirsi “unici” nel loro genere, con la certezza che queste iniziative contribuiscano a consolidare in piccola parte il movimento del Baseball Laziale e che siano importanti nel periodo preseason 2019. Vi auguriamo una buona stagione e buon divertimento a tutti.

(Ph Sara Neri)

post

Torneo delle Province 2019

Entra nel vivo il Torneo delle Province 2019, in corso sui campi del Viterbo, Lions Nettuno, Cali Roma, Latina, Anzio Dolphins e Nettuno Academy. La kermesse organizzata da Comitato Regionale Lazio con il supporto dei team menzionati, si svolge con la prima fase a due gironi fino ad arrivare alle finali previste per il 24 marzo nel centro sportivo del Cali Roma. Progetto unico nella regione ed ancor più nella capitale, al Torneo delle Province 2019 sono state invitate tutte le societa’ del Lazio che partecipano ai campionati Under 12 baseball, accogliendo più di 100 bambini nella fascia di età che va dagli 8 ai 12 anni. L’obiettivo di questa iniziativa è risaltare l’amore e la voglia dello stare insieme, per rendere ancor più vivo il valore della condivisione di un ambiente allo stesso tempo sano e sportivo. Tanti bambini in un età cosi spensierata per la prima volta potranno assaporare tante emozioni facendo questo tipo di esperienza, favorendo cosi una delle missioni di questa federazione: favorire attraverso questi eventi la promozione e la divulgazione del baseball partendo proprio dalla base della Piramide, dai nostri bambini, alcuni dei quali si avvicinano da poco a questo sport. La manifestazione sarà utile anche per i vari selezionatori regionali e nazionali che avranno modo di visionare tanti ragazzi in vista delle varie selezioni di categoria che si svolgeranno nel periodo estivo. Infine, sara’ una bella occasione per noi tutti di poter trasmettere ai ‘nostri’ bambini i veri e sani valori dello sport dando l’opportunità a tanti ragazzi di confrontarsi in uno sport diverso da quello che praticano molti dei loro coetanei cosi da sentirsi “unici” nel loro genere, con la certezza che queste iniziative contribuiscano a consolidare in piccola parte il movimento del Baseball Laziale e che siano importanti nel periodo preseason 2019. Vi auguriamo una buona stagione e buon divertimento a tutti.
(Ph Sara Neri)

post

Cali Roma Baseball:”Presentazione della squadra”

Tante novità nella presentazione del roster serie B del Cali Roma Baseball: ad accogliere la squadra i ragazzi della Under12 baseball che con entusiasmo hanno ricevuto gadget e autografi dalla prima squadra. Particolarmente significativa la presenza degli sponsor, con Marco Di Virgilio del gruppo Rotostampa/Sprint24, Cristina Costa di Alleanza Assicurazioni e del Dott. Ernesto Vetrano, che con il loro supporto consentono alla società di programmare l’attività annuale con maggiore tranquillità. Per la sua straordinaria passione per il baseball e con sua grande sorpresa, il Dott. Ernesto Vetrano è stato insignito della carica di presidente onorario del Cali Roma XIII a cui ha augurato un in bocca al lupo per la partecipazione al campionato di serie B. Manager Marco Brandi e l’ex pitcher Roberto Nocera hanno ricevuto il riconoscimento alla carriera per tutti i successi e le grandi imprese conseguiti con la casacca rossoblù, all’uopo ricordiamo nel 2011, la conquista la Coppa Italia (Serie C) battendo, in finale, Modena e Cesena e nel 2012 nuova promozione in Serie B federale oltre ai risultati conseguiti negli ultimi anni. Ormai è fra gli usi e i costumi del Cali Roma Baseball & Softball, con Patrizia Brandi che ha augurato un buon campionato a tutto il settore baseball:”E’ sempre molto bello vedere tanti giovani sui nostri campi con una passione così forte. Noi del gruppo sportivo Cali Roma vogliamo augurare una grande stagione, ai tecnici, istruttori e sopratutto ai giocatori che quotidianamente svolgono un lavoro importantissimo, seguendo anche i nostri ragazzi nella loro crescita. Che siano giornate di allegria e serenità per tutti.” A seguire la metaslider della domenica trascorsa.

post

Stage in America per Claudio Scotti nella Nazionale Italiana

Con l’obiettivo delle olimpiadi di Tokyo 2020, Claudio Scotti è stato convocato in azzurro per un prestigioso appuntamento negli States dove la Nazionale Assoluta di Baseball sarà impegnata per lo stage tecnico che avrà luogo in Arizona, a Mesa, la casa primaverile degli Oakland Athletics  che ha in più occasioni ospitato gli azzurri per lo Spring Training. Dopo aver partecipato ad alcuni appuntamenti a “rosa allargata” della nazionale italiana, il giovane e talentuoso pitcher romano sarà di scena insieme ai compagni azzurri in un intenso programma per tutta la seconda metà di marzo con 6 giornate d’allenamento e 7 dedicate alle partite, secondo questo calendario: 20, 21 e 23, alle 13:00 (21:00 in Italia), contro le formazioni degli A’s; 25/3, sempre alle 13:00, contro le Antilopi della Grand Canyon University; il 27 alle 14:00 contro la formazione del Paradise Valley Community College; per chiudere, il 28 e il 29, alle 13:00, partite con i Toros di Tijuana, la squadra di Mexican League per la quale Alex Liddi ha giocato nella stagione 2017, vincendo il titolo nazionale. Romano doc, Claudio Scotti è la stella del vivaio del Cali Roma 1972 che si conferma ancora protagonista nel panorama nazionale del baseball, come per Priscilla Brandi e Giulia Longhi nel softball. Il pitcher romano giocherà la prossima season 2019 in A1 Federale nelle file della Fortitudo Bologna, mentre con l’Italia di Gibo Gerali ha il mirino puntato sul Campionato Europeo di Baseball (Bonn e Solingen, 6-15 settembre) e, soprattutto, sul Torneo di Qualificazione Olimpica (Bologna e Parma, 18-23 settembre). Tutta la società del Cali Roma esprime i migliori auguri per Claudio nella sua avventura internazionale.

post

Il Cali Roma annuncia l’ingaggio di Florian Jr.

E’ John Gerlis Florian Rodriguez l’ultimo colpo in entrata del Cali Roma Baseball. Il giovane lanciatore dominicano è arrivato pochi giorni fa da Santo Domingo ed è figlio di Fraylin Florian, lanciatore nell’Italian Baseball League, ex Anzio, Nettuno, San Marino e Castenaso. Florian Jr è l’ultimo colpo di mercato di Manager Marco Brandi e va a completare la batteria di lanciatori:“Sono felice dell’arrivo di John, un giocatore di tale valore nella nostra rosa che va a chiudere la rotazione dei lanciatori del Cali nella nuova stagione, rosa già rinforzata da tanti acquisti. E’ il tassello che mancava per poter dare ulteriore qualità ad un roster già forte e competitivo, comunque non è escluso l’arrivo di un altro giovane lanciatore, si tratta del nettunese Andrea Bressi.”

post

Giulia Longhi e Priscilla Brandi al Women’s Softball Asia Pacific Cup

La stagione 2019 internazionale del softball inizierà il 31 gennaio, con la giornata di apertura dell’Asia Pacific Cup, che si terrà al Blacktown International Sportspark di Sydney, in Australia. Le nazionali provenienti da Australia, Cina, Taipei cinese, Italia con le romane Giulia Longhi e Priscilla Brandi, Giappone e Nuova Zelanda si sfideranno nella seconda edizione di questo evento. L’Asia Pacific Cup ospiterà 26 partite in quattro giorni e fornirà a ogni nazione un’importante competizione internazionale, dato che numerosi paesi ambiscono a raggiungere un posto nei Giochi Olimpici di Tokyo 2020. I team internazionali si sono incontrati più di recente al WBSC Women’s Softball World Championship a Chiba, in Giappone, con quest’ultimo (2°) e l’Australia (4°) i primi classificati nelle nazioni della Coppa Asia-Pacifico. Il torneo presenterà alcune delle migliori giocatrici di softball al mondo con sei delle migliori 12 squadre del mondo che hanno confermato di disputare il torneo a Sydney. L’Asia Pacific Cup è un evento internazionale e sottolinea la rinascita del softball femminile dopo l’annuncio del suo ritorno alle Olimpiadi del 2020. 

 

post

Alessio Baldazzi torna a vestire la maglia del Cali Roma Baseball

É ufficiale il ritorno con la maglia rossoblu di Alessio Baldazzi, utility player sia come ricevitore che come interno e esterno. Classe 2002, Alessio Baldazzi, ex accademista FIBS di Tirrenia (Pisa), dove ha frequentato l’anno scolastico e accademico 2016-2018, è cresciuto sportivamente in Academy Nettuno, distinguendosi con ottimi risultati in tutte le categorie in cui è stato impegnato e segnalandosi come prospetto di grande potenzialità. Molto probabilmente, aspettiamo ancora un’ultima sorpresa per quanto riguarda la rotazione dei lanciatori e chiudere cosi un roster molto competitivo per ambire ai primi posti del campionato baseball di serie B.
post

Grandi acquisti in casa Cali Roma Baseball

Tante bellissime novità in casa Cali Roma Baseball dopo la conferma nel roster serie B dell’interno Stefano Murano: “Nellʼambito della composizione della squadra per la stagione 2019, la società è lieta di comunicare l’ingresso nel roster dell’interbase e lanciatore Wandel Eliezel Suárez Vidal e del terza base Raymond José Merejo Ramírez. Wandel classe 1997, molto giovane ma già esperto giocatore con un ottima stagione nel 2018 nella s.s. Lazio e media battuta di .440, mentre Raymond ‘panda’ José, anche lui proveniente dalla s.s. Lazio, vanta buonissime prestazioni dal box di battuta nella passata stagione, con una media battuta di .342 si occuperà dell’angolo più caldo del diamante”. Finestra di mercato sempre aperta e non si escludono altri colpi da parte della società.
 
 
 
post

Cali Roma Baseball Formation Day

Continua a tessere rapporti internazionali il Cali Roma Baseball & Softball: prima delle feste natalizie, la società ha organizzato un incontro sul campo da baseball con le classi medie dell’Istituto Mozart, accompagnate dalla professoressa Margherita Savona, a cui la dirigenza dedica uno speciale ringraziamento. L’attività invernale “Baseball Formation Day” è stata seguita dalla nostra giocatrice Anna Giulia Mancini, con Manager Marco Brandi e la speciale supervisione di Nick Pupo, leader dell’accademia “Diamond Sports Perfomance” di Spokane, città dello stato di Washington, dove un’organizzazione di personal trainer prepara dei giocatori professionisti, dai sedici ai ventitre anni, per raggiungere degli obiettivi prefissati, in quanto dopo lo scouting si cura anche il percorso di crescita dei potenziali campioni, portandoli ai massimi livelli. Oltre alla splendida opportunità di interscambio culturale sportivo, tutti i ragazzi della 2a e 3a media hanno potuto apprendere le metodologie del baseball durante gli allenamenti invernali, ampliandone la loro visione del baseball.